Vaccinazione: quando sarà il tuo turno? Si calcola così

Vaccinazione: quando sarà il tuo turno? Ora il calcolo è possibile grazie a un calcolatore che con riesce a definire la finestra di tempo nella quale sarete vaccinati. Basta inserire qualche dato. Ve lo diciamo: il risultato è sconfortante. Se non fate parte di una delle categoria prioritarie al momento, e quindi con una carente consegna di vaccini, rischiate di arrivare ad aprile 2022 per l'immunizzazione.

4' di lettura

Vuoi sapere quando sarà il tuo turno di ricevere la vaccinazione contro il coronavirus? Ce lo chiediamo tutti, ora è possibile avere una risposta. Ed è grazie a una start up polacca (ebbene sì, polacca e non italiana). Basta collegarsi al sito Omni Calculator e avrete, con una “certa precisione” (poi dipende anche dalla consegna dei vaccini, sia chiaro), il periodo nel quale dovreste essere chiamati per la somministrazione della dose di vaccino.

Omnicalculator è anche il nome della società che lo ha creato e che in passato ha generato un software per calcolare la propria impronta ecologica o la massa corporea. È del tutto gratuito. Non è possibile – come detto – stabilire la sua precisione, ci sono in corso troppe varianti, ma potrebbe fornire una indicazione sul periodo nel quale ci toccherà recarci in un hub per la somministrazione del vaccino.

Come funziona il calcolatore della vaccinazione

Il funzionamento è piuttosto semplice, anzi è molto semplice.

Andate sul sito omnicalculator.com, si apre una pagina. Quella che vedete qui sotto.

È disponibile in molte lingue. Per andare nella sezione in italiano basta scrivere nella barra di ricerca (dove c’è il simbolo della lente d’ingrandimento), «calcolatore vaccino Italia».

Vi apparirà la pagina che vede qui sotto.

Se la scorrete vi chiederà se a quale categoria appartenete.

Eccole, per farvi un’idea:

  • Fase 1:
  • Operatori sanitari e sociosanitari.
  • Ospiti e personale delle RSA.
  • Persone da 80 anni in su.
  • Fase 2:
  • Categoria 1
  • Le persone estremamente vulnerabili, che hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19, a partire dai 16 anni di età.
  • Categoria 2
  • Le persone di età compresa tra 75 e 79 anni.
  • Categoria 3
  • Le persone di età compresa tra i 70 e i 74 anni.
  • Categoria 4
  • Le persone con aumentato rischio clinico se infettate da COVID-19 di età compresa tra 16 e 69 anni.
  • Categoria 5
  • Le persone di età compresa tra i 55 e i 69 anni senza condizioni che aumentano il rischio clinico.
  • Categoria 6
  • Le persone di età compresa tra i 18 e 54 anni senza condizioni che aumentano il rischio clinico
  • Comunque, per sapere quando si riceverà la vaccinazione contro il coronavirus basta inserire:
  • la propria età
  • se si è operatore sanitario;
  • se si è ospite o lavoratore in una rsa;
  • se si è incinte;

Se si fa parte di specifici gruppi, quali forze armate e di polizia, personale penitenziario e dei luoghi di comunità, personale scolastico e universitario, altri servizi essenziali.

se si soffre di una delle patologie indicate in due elenchi che fanno riferimento a chi è considerato estremamente vulnerabile o a elevato rischio clinico.

Eccole quelle riferite alla categoria 1, quelle che vengono ritenute più gravi e che quindi sono ritenute prioritarie per la vaccinazione:

  • Malattie respiratorie
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Condizioni neurologiche e disabilità
  • Diabete oppure altre endocrinopatie severe
  • Fibrosi cistica
  • Insufficienza renale oppure patologia renale
  • Malattie autoimmuni – immunodeficienze primitive
  • Malattia epatica
  • Malattie cerebrovascolari
  • Patologia oncologica ed emoglobinopatie
  • Sindrome di Down
  • Trapianto di organo solido
  • Grave obesità

Lo abbiamo provato

Dopo aver risposto a tutti i quesiti proposti arriva il responso del calcolatore.

Lo abbiamo testato, inserendo un’età piuttosto giovane (sotto i 40 anni), nessuna patologia tra quelle elencate e senza far parte di una delle categorie ritenute prioritaria. Insomma come una buona parte di voi.

Il risultato è stato sconfortante: il range prevede che riceveremo la vaccinazione ci verrà iniettata tra il 15 novembre 2021 e il 28 aprile del 2022. Lo scarto tra le due date è ampio proprio perché la consegna dei vaccini da parte delle case farmaceutiche non è purtroppo prevedibile.

Vaccinazione: si lavora sui dati del governo

Ma come fa Omicalculator a prevedere quando sarà il turno per la nostra vaccinazione? Non lo fa a caso, l’elaborazione si basa sui dati e le informazioni fornite dai governi. È quindi presumibile che quando le notizie saranno più chiare, si avranno a disposizione dati più sicuri (sull’arrivo dei vaccini), l’omicalculator sarà in grado di stabilire con meno approssimazione la data nella quale riceverete il vaccino.

Chiaro che sarà comunque la vostra Asl a informarvi dove e quando avrete la vaccinazione contro il coronavirus. Nel frattempo potrete almeno sapere il periodo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie