Senza sicurezza i vaccini contro l’influenza espongono a rischio Covid

L'allarme dei medici di base e degli ambulatori: non sono pronti a gestire in sicurezza un afflusso molto più alto di persone. Chiedono un piano regionale, una programmazione, per evitare ad anziani e persone fragili inevitabile lunghe attese e assembramenti in studi che spesso non sono attrezzati per gestire queste situazioni.

Senza sicurezza i vaccini contro l'influenza espongono a rischio Covid
L'allarme di ambulatori e medici di base sulla somministrazione dei vaccini è chiaro: senza un piano regionale si rischiano pericolosi assembramenti.
1' di lettura

La somministrazione del vaccino contro l’influenza può aumentare il rischio covid. Non per il vaccino in sé, chiaro. Ma per le file che bisognerà fare negli studi dei medici di base e negli ambulatori, proprio in questa fase di recrudescenza della pandemia. In studi, oltretutto, che spesso non sono attrezzati per fare questo. Sarà necessario far entrare poche persone alla vota per evitare che gruppi numerosi sostino per molto tempo in luoghi chiusi, con il ristagno dell’aria, amplificando l’eventuale contagio, da covid, ma anche da influenza.

Un piano per la sicurezza

Sono arrivati milioni di vaccini disponibili, anche in Campania, come ha dichiarato qualche giorno fa lo stesso governatore De Luca. Ma a questo punto servirà anche organizzare un piano regionale per la somministrazione in sicurezza.

Lo scorso anno la copertura con i vaccini di anziani e persone fragili è arrivata a un buon 70%, si spera di aumentare e di molto quel dato.

Asl, bisogna accelerare le procedure

Per evitare resse, assembramenti, lunghe file e far crescere il numero di persone “protette” dall’influenza, i medici di base, gli ambulatori, chiedono alle Asl di accelerare le procedure per l’erogazione dei vaccini per riuscire a programmare evitando affollamenti delle strutture che altrimenti sarebbero inevitabili.

Vaccini, il doppio rischio

Il punto messo in evidenza dai medici di base è semplice: se le strutture restano le stesse, ma aumenta e di molto il numero delle persone da vaccinare, è inevitabile che si creino problemi. Proprio quel tipo di problemi che in piena emergenza covid non dovrebbero mai presentarsi.

Il rischio è duplice: la somministrazione in ritardo dei vaccini o la possibilità che vengano iniettato ai pazienti in una situazione inadeguata di sicurezza. E dal momento che si parla di anziani o persone fragili, è una questione da affrontare ora.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie