Vaccini per gli amici: medico finisce sotto inchiesta

Vaccini per gli amici: medico finisce sotto inchiesta per aver inoculato vaccini, effettuato tamponi o distribuito mascherine dell'ospedale a familiari e conoscenti. Questa mattina i carabinieri gli anno notificato una misura cautelare interdittiva. E' accaduto nella Asl di Cosenza.

2' di lettura

Vaccini per gli amici e i parenti. Ma anche tamponi di favore nelle strutture pubbliche sotto la sua direzione, in particolare lo spoke ospedaliero di Cetraro-Paola,. Per questi motivi è finito sotto inchiesta un medico della Asl di Cosenza. Questa mattina i carabinieri del Gruppo tutela Salute di Napoli gli hanno notificato una misura cautelare interdittiva emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Paola su richiesta del procuratore della Repubblica, Pierpaolo Bruni. Le indagini sono state condotte dai carabinieri del Nas (Nucelo antisofisticazioni e sanità), di Cosenza.

IL provvedimento prevede la sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per dodici mesi.

Secondo gli inquirenti il medico indagato si sarebbe più volte appropriato anche di mascherine per offrirle a parenti e conoscenti. E’ stata effettuata una perquisizione domiciliare e acquisita una documentazione negli uffici della pubblica amministrazione.

Vaccini per gli amici, medico indagato

Il medico che avrebbe, tra l’altro, distribuito vaccini per gli amici, deve rispondere di peculato. Ma anche di truffa, falso in atti pubblici e turbata libertà di scelta del contraente. Ma non solo, sono in corso altri accertamenti, sempre per peculato, per la distribuzione a conoscenti di farmaci e presidi medici ospedalieri.

Con l’auto aziendale a fare acquisti

Le indagini vanno avanti da 10 mesi. Grazie anche a intercettazioni ambientali e telefoniche oltre che a pedinamenti. Gli investigatori avrebbero accertato una serie di condotte di peculato, dall’uso dell’auto aziendale, utilizzata anche per accompagnare amici e parenti all’aeroporto, per fare acquisti all’Ikea di Salerno, per andare a pranzo o a cena con amici e parenti anche fuori regione.

Tamponi e vaccini per gli amici

Nel corso delle indagini i carabinieri avrebbero anche verificato che da giugno dello scorso anno, il medico avrebbe effettuato tamponi molecolari per il covid a beneficio di numerosi soggetti a lui vicini.

Ma non solo. Con l’arrivo dei vaccini li avrebbe inoculati agli amici. Si sta ora cercando di capire quanti vaccini agli amici siano stati distribuiti in queste settimana e se qualcuno sia stato penalizzato da questi “favori”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie