Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: il governo vuole tentare di tutto per far continuare le lezioni in classe e recuperare i ritardi nell'istruzione. Allo studio la possibilità di vaccinare i bambini negli istituti scolastici sull'esempio pugliese. Se dovessero verificarsi molte assenze si immagina di prolungare le lezioni fino all'inizio dell'estate. Ma ci sono problemi con i calendari degli esami.

5' di lettura

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio. La linea del governo sulla scuola non cambia. Si farà di tutto per chiudere al meglio l’anno scolastico, se possibile facendo slittare la chiusura all’inizio dell’estate. (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Il tentativo è quello di garantire le lezioni in presenza il più possibile. Ma prima deve essere sciolto un nodo: quello delle vaccinazioni. La copertura, soprattutto per i bambini più piccoli è ritenuta dall’esecutivo assolutamente insufficiente. Sono pochi i piccoli che hanno già due dosi.

Proprio per questo, ovvero per accelerare e per aiutare le difficoltà oggettive di molte famiglie, si sta pensando di portare i centri vaccinali all’interno degli istituti scolastici.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: valutiamo

Una conferma è arrivata dallo stesso ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. «Stiamo valutando questa soluzione e il settore commissariale ci sta già lavorando, ma bisogna fare una distinzione: per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni c’è solo da completare i cicli vaccinali, ma è per i bambini più piccoli che si sta pensando di avvicinare il più possibile le strutture per la vaccinazione, sulla base dell’esperienza pugliese».

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: esempio pugliese

E infatti la Puglia è il riferimento per le vaccinazioni a scuola. Il governatore Emiliano ha raccolto l’adesione delle famiglie in decine di scuole della Regione. Le vaccinazioni sono state effettuate negli istituti dal personale dell’Asl, c’erano anche i pediatri e i volontari della Protezione civile.

In Puglia questa iniziativa sta funzionando. Per i bambini ricevere la vaccinazione a scuola elimina qualsiasi momento di paura.

E per i genitori diventa più semplice garantire la somministrazione ai piccoli: niente file negli hub, prenotazioni e così via.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: assenze e quarantene

Ma prima che si realizzi l’operazione vaccino a scuola, bisogna fare i conti con le assenze e le quarantene per gli alunni che sono stati contagiati e i loro contatti stretti. Inutile negare che tutto questo non stia causando un danno. Oltretutto l’alternarsi un po’ schizofrenico di lezioni in classe e lezioni a distanza non aiuta certo la continuità didattica.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: crollo verticale

Non è una supposizione. L’ultimo test Invalsi ha segnalato per i ragazzi un crollo verticale delle competenze negli ultimi due anni. Da quando cioè è iniziata la pandemia.

E l’ipotesi di prolungare fino a luglio l’attività scolastica dovrebbe servire ad arginare almeno in parte questa falla che potrebbe poi rivelarsi assai penalizzante per gli studenti. La possibilità di allungare le lezioni fino all’estate dipenderà proprio da questi giorni: se il numero delle assenze dovesse continuare a restare alto la soluzione potrebbe essere inevitabile.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: Regioni

Per il ministro Bianchi fino a prima delle feste di Natale l’anno scolastico è andato avanti con una certa regolarità. Negli ultimi giorni, a causa dell’elevato numero di contagi, la situazione è però cambiata. «Se necessario – ha dichiarato il ministro – ne parleremo con le Regioni».

Le lezioni in dad non vengono considerate alla stregua dei giorni di assenza. Valgono come i giorni di lezioni in presenza. Ma il problema si pone se l’aumento dei contagi dovesse portare alla sospensione, più meno prolungata, dell’attività scolastica.

Vaccino a scuola e lezioni fino a luglio: problema calendario

Prorogare la chiusura dell’anno scolastico non è comunque una impresa semplice. Bisognerà rivedere tutto il calendario. A giugno sono fissati infatti gli esami di terza media e a partire dal 22 iniziano le prove di maturità.

Un problema non da poco.

Lo slittamento della chiusura dell’anno scolastico resta quindi una soluzione piuttosto estrema. Prima il governo vuole tentare di portare avanti il più possibile la didattica in classe. Magari senza correre rischi. E per questo si punta sul vaccino a scuola seguendo l’esempio pugliese.

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è su una linea completamente diversa rispetto a quella del governo. Aveva disposto la riapertura delle scuole a febbraio. L’esecutivo ha presentato ricorso e il tribunale ha dato torto al presidente della Regione. I ragazzi campani devono rientrare in classe. Ma ieri le aule di asili nido e scuole materne erano quasi ovunque vuote o con pochissimi bambini.

Le scuole, bisogna ricordarlo, mai come quest’anno stanno facendo i conti con le assenze degli insegnanti e con un organico che spesso non può garantire un’adeguata continuità didattica. Un altro aspetto che pregiudica in modo serio il percorso di studi. Con o senza prove Invalsi a testimoniarlo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie