Vaccino agli insegnanti, c’è l’allarme per il richiamo

Vaccino agli insegnanti, c'è l'allarme per il richiamo: molti docenti hanno completato il ciclo 6 mesi fa e sono ora parzialmente scoperti. Proprio mentre aumenta il numero dei contagiati tra gli under 19, con un picco nella fascia tra i 5 e gli 11 anni. In Campania il richiamo tra i prof sarà avviato a fine novembre.

4' di lettura

Vaccino agli insegnanti, scatta l’allarme per il rischio contagio in classe. Motivo? Il 90% dei prof ha ricevuto un vaccino Astrazeneca e la seconda dose è stata somministrata tra maggio e giugno. In pratica tra un paio di settimane molti potrebbero trovarsi parzialmente scoperti: sono trascorsi più di 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Sei mesi, il periodo di tempo oltre il quale è stata consigliata l’inoculazione della terza dose di vaccino.

C’è una parte di insegnanti che ha avuto il vaccino ancora prima, tra febbraio e marzo. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha sollecitato per loro un richiamo prioritario, anche perché l’inverno è alle porte e la didattica in presenza potrebbe innescare nuovi contagi.

Vaccino agli insegnanti, ma anche per le forze dell’ordine

Ma gli insegnanti non sono i soli ad aver completato il ciclo vaccinale sei mesi fa con AstraZeneca. Insieme a loro anche il personale delle forze dell’ordine. Somministrazioni che sono state fatte prima che il ministero della Salute riservasse il vaccino Astrazeneca solo agli ultra 60enni.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Vaccino agli insegnanti e mezzo milione di richiami

In tutto più di mezzo milione di persone. Ma la questione più rilevante è quella del vaccino agli insegnanti, o meglio, la terza dose. Molti di loro lavorano a contatto con bambini fino a 12 anni, quella fascia di età che non ha potuto avere il vaccino anticovid.

Vaccino agli insegnanti: le percentuali tra gli alunni

Didattica in presenza e in locali chiusi. Il rischio c’è. Ma è un rischio che diventa ancora più evidente se si analizzano gli ultimi dati diffusi, il 27 ottobre, dall’Istituto Superiore della Sanità.

Il 25% dei contagi tra l’11 e il 24 ottobre (10.333 casi) si è registrato tra under 20. E tra loro l’incidenza più alta è nei ragazzi con meno di 12 anni.

Questi 10.333 casi tra gli under 20 sono così suddivisi:

  • sotto i 3 anni: 7%
  • fascia fra i 3 e i 5 anni: 7%
  • fascia tra i 5 e gli 11 anni: 33%
  • fascia tra i 12 e i 19 anni: 13%

Vaccino agli insegnanti: gli asili nido

Bisogna anche ricordare che negli asili nido non c’è l’obbligo della mascherina. E questo potrebbe accelerare eventuali contagi.

Numeri che hanno indotto gli esperti ad una forte accelerata per la somministrazione della terza dose.

Vaccino agli insegnanti: così in Campania

La Campania, su decisione del presidente Vincenzo De Luca, ha anticipato i tempi. Da fine novembre inizieranno infatti le somministrazioni delle terze dosi al personale scolastico, anche per chi ha meno di 60 anni. Per ora solo su base volontaria, perché non c’è ancora una indicazione precisa del ministero della Salute.

Gli insegnanti inizieranno il richiamo in Campania subito dopo il personale sanitario.

La decisione di De Luca non è condivisa dal commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo (tra i due le polemiche non sono certo mancate in questi mesi). Ma la decisione di De Luca, giusta o sbagliata che sia, indica anche il livello di preoccupazione per quello che potrebbe accadere nelle scuole.

Vaccino agli insegnanti: i casi di covid in Italia

Dalla Regione Campania fanno sapere che l’iniziativa è solo in chiave preventiva, giustificata dal fatto che nelle prime fasi della vaccinazione l’adesione degli insegnanti è stata molto alta e quindi ora, già in queste settimane, rischiano di trovarsi parzialmente scoperti al virus.

Ieri in Italia si sono contati altri 4.526 nuovi contagi da covid, con 37 morti. Un numero che è sotto controllo e consente di gestire bene anche la pressione sul sistema sanitario, ma che è comunque in lieve crescita e deve essere tenuto costantemente sotto controllo.

In altri Paesi europei siamo già in piena quarta ondata di covid.

Vaccino agli insegnanti, così la campagna vaccinale

La popolazione completamente vaccinata ha raggiunto l’82,8% degli over 12. Almeno una dose è stata somministrata all’86,3% dei vaccinabili. Quota 90% è ancora lontana. Ma ora il conto bisognerà iniziare a farlo anche sulle terze dosi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie