Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: negli Stati Uniti potrebbe essere autorizzato nei prossimi giorni, in Europa a dicembre, gli effetti collaterali. Quali sono le dosi consigliate e con quali modalità di somministrazione. In Israele campagna per i più piccoli è già partita, begli Usa sono pronti. In Europa e in Italia si decide a dicembre.

4' di lettura

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. La Pfizer ha chiesto l’autorizzazione alla Fda (l’ente regolatorio statunitense), al termine di uno studio su 2.268 partecipanti. Il responso è atteso per la prossima settimana.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

L’efficacia del vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni è del 90,7%. E basta una dose che è un terzo rispetto a quella che viene iniettata agli over 12 e agli adulti.

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: le dosi

Non più di 10 microgrammi a dose, iniettate a tre settimane di distanza. E non 30 microgrammi.

Con questo dosaggio non ci sono rischi di effetti collaterali gravi.

Dei 2.268 bimbi reclutati, 1500 hanno ricevuto una doppia iniezione, gli altri un placebo. Tra i bambini non vaccinati hanno in 16 hanno contratto il covid, tra i vaccinati solo 3.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: in Italia a dicembre

Sul vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni si deciderà dunque nei prossimi giorni. Se l’ente regolatorio americano darà il via libera sarà poi il Cdc (Center for desease controlo and prevention), che dovrà stabilire le modalità necessarie per organizzare la campagna vaccinale.

Nei giorni scorsi, il 15 ottobre, Pfizer ha presentato la stessa richiesta anche all’Agenzia europea per i medicinali (Ema). La decisione dell’ente europeo arriverà entro dicembre.

Il responso della Fda arriverà prima perché il vaccino anti covid tra i 5 e gli 11 anni è stato presentato a settembre.

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: chi somministra

Negli Stati Uniti, prima ancora del sì definitivo della Fda, la Casa Bianca si è già dichiarata pronta ad avviare la campagna vaccinale su 28 milioni di bambini tra i 5 e gli 11 anni.

Il vaccino verrà somministrato dai pediatri, nelle farmacie e forse anche all’interno degli istituti scolastici.

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: ricoveri pediatrici

La fretta degli americani poggia su dati preoccupanti: la variante Delta ha causato un numero di ricoveri pediatrici, anche in terapia intensiva, che non si era mai registrato durante i medi precedenti della pandemia. La causa, negli Usa, è di certo legata anche alla riapertura delle scuole.

La Pfizer ha già avviato studi per realizzare un vaccino da iniettare ai bambini che hanno tra 6 mesi e 2 anni e tra 2 e 5 anni. Potrebbe essere pronto entro la fine dell’anno.

Dai primi risultati sembra che ai piccoli sotto i 5 anni siano sufficienti 3 microcrammi di vaccino anti covid (un decimo della dose standard per adulti).

Ci sono altre nazioni che sono già partite con la somministrazione del vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Dal primo agosto in Israele è stata data l’autorizzazione per vaccinare i bambini di quella fascia di età che hanno un rischio significativo di malattia grave o morte.

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: possibili complicazioni

Il vaccino per i più piccoli c’è, dunque. Ma non bisogna dimenticare che i bambini hanno un rischio molto basso di ammalarsi seriamente di Covid.

Detto questo è anche vero che una percentuale, non rilevante, di under 11 sviluppa la sindrome infiammatoria multisistemica. Una patologia che potrebbe anche avere delle conseguenze importanti. Ci sono altri bambini, invece, che hanno avuto il cosiddetto long covid, con sintomi che sono andati via solo dopo molti mesi.

L’altro aspetto che spinge – a dire degli esperti – verso una estensione della vaccinazione anche ai bimbi che hanno meno di 11 anni, è la possibilità che i piccoli, in caso di infezione asintomatica, possano contagiare insegnanti, genitori, nonni o persone immunodepresse (più a rischio nonostante il vaccino).

Vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni: miocardite pericardite

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino anti covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni? Sulla questione la Fda sta effettuando una lunga serie di verifiche. L’attenzione è puntata in particolare su alcuni casi di miocardite e pericardite.

Ci sono comunque stati diversi studi, e uno viene sempre da Israele, che hanno accertato come le probabilità di sviluppare queste infiammazioni cardiache siano più alte tra i bambini che contraggono il covid rispetto a quelli che si vaccinano.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie