Vaccino caregiver, che caos: così in tutte le Regioni

Vaccino caregiver: cosa accade alla campagna di immunizzazione di chi si occupa di persone anziane e molto vulnerabili? Un discreto caos, causato dalla querelle AstraZeneca, dalle decisioni del Governo e delle Regioni, che come al solito procedono in ordine sparso. Vediamo la situazione Regione per Regione.

7' di lettura

Sul vaccino ai caregiver, e cioè tutte quelle persone che assistono anziani ed estremamente vulnerabili, si sta creando molta confusione. Un po’ è stata alimentata dalle ondevaghe decisioni sul vaccino AstraZeneca, ovvero: prima si dava solo agli under 55 ora invece è raccomandato agli over 60. Incide anche il cambio di marcia del governo: «Bisogna completare la vaccinazione degli under 75 e dei fragili». E infine si aggiunge il consueto caos delle Regioni, che procedono in ordine sparso e disarticolato: ognuna interpreta a modo suo le direttive del governo centrale.

In questi giorni, sono frequenti le scene di caregiver che dopo essersi registrati per la vaccinazione, hanno accompagnato la persona che assistono al centro vaccinale, ma all’ingresso si sono sentiti dire: «Deve tornare un’altra volta, ora si vaccinano solo anziani e fragili».

Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che nella categoria 1 (quella appunto degli over 75 e fragili), erano stati inseriti anche i caregiver, conviventi e familiari. In particolare coloro che rientrano nella famosa legge 104.

Ma, come detto, le “oscillazioni” della campagna vaccinale, causate in particolare dai tentennamenti su AstraZeneca, le disposizioni regionali, la carenza di vaccini, e la decisione di Draghi che prima di tutto, prima di ogni altra cosa, deve essere immunizzata quella fascia di popolazione più esposta ai rischi di covid grave, hanno reso il quadro a dir poco nebuloso.

Vediamo un po’ com’è al momento la situazione nelle singole Regioni della Penisola.

Vaccino caregiver Campania

In Campania, l’Unità Centrale di Crisi, ha disposto che i medici di base possano inserire i dati delle persone fragili nel portale web della Regione (e non senza polemiche: i medici di famiglia si erano all’inizio rifiutati di farlo).

I pazienti vengono poi contattati dalle Asl per la vaccinazione (come sta accadendo in questi giorni). La prenotazione è stata aperta anche ai caregiver, ovvero ai familiari o conviventi di cittadini con disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica, che rientrano nei requisiti richiesti per la legge 104. Ma negli ultimi giorni, o almeno alcune Asl, stanno rimandando indietro i caregiver perché i vaccini a disposizione (in genere Pfizer o Moderna), sono solo per anziani e fragili.

Vaccino caregiver in Lazio

Il Lazio è una delle Regioni che meglio sta organizzando la campagna vaccinale e dove l’immunizzazione delle persone più a rischio si è attivata con maggiore velocità ed efficienza. Qui le prenotazioni per chi rientra nella categoria 1 (anziani e fragili), e i loro caregiver, si possono fare via telefono, chiamando il numero 06/164161841, e comunicando il codice fiscale della persona che si assiste.

Vaccino caregiver in Lombardia

In Lombardia è stato deciso che i caregiver possono vaccinarsi nello stesso giorno in cui accompagnano i loro assistiti (familiari conviventi che hanno delle gravi disabilità e sono molto vulnerabili) ai centri di vaccinazione. Non avranno bisogno di una prenotazione, ma devono presentare una autocertificazione. Le prenotazioni delle persone con gravi disabilità devono invece essere effettuate sulla nuova piattaforma online collegata a Poste Italiane.

Vaccino Caregiver in Veneto

In Veneto è stato deciso quasi subito di estendere la vaccinazione anche ai conviventi e caregiver. La convocazione delle persone fragili è già iniziata. La prenotazione online si può fare dal sito unico della Regione. In alternativa si può prenotare il vaccino direttamente alla Ulss di residenza.

Vaccino caregiver in Abruzzo

La Regione Abruzzo ha riservato ai caregiver e ai familiari conviventi dei disabili gravi una nuova piattaforma telematica regionale per garantire la vaccinazione contro il covid. Qui trovi tutte le informazioni necessarie.

Vaccino caregiver in Basilicata

In Basilicata i caregiver possono prenotarsi per il vaccino con la piattaforma di Poste Italiane o chiamando al numero verde 800 00 99 66.

Vaccino caregiver in Calabria

In Calabria, una delle Regioni dove la campagna di vaccinazione stenta a decollare, le registrazioni per i caregiver conviventi di persone estremamente vulnerabili non è ancora possibile. Ci siamo collegati questa mattina (11 aprile) sul portale per l’emergenza coronavirus di Reggio Calabria. Alla voce registrazione online dei caregiver c’era scritto: «Nei prossimi giorni sarà disponibile la piattaforma informatica…».

Questo tipo di prenotazioni saranno comunque limitate alle dosi disponibili.

Vaccino caregiver in Emilia Romagna

In Emilia Romagna si ammettono alla vaccinazione contro il covid i conviventi e i caregiver, ma è necessaria l’autocertificazione dove sarà inserito il nome della persona assistita. La documentazione dovrà essere presentata allo sportello e timbrata. È indispensabile esibirla prima della vaccinazione. Non è richiesto il requisito della convivenza.

Vaccino caregiver in Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia le prenotazioni sono iniziate il 24 marzo. Si possono fare al Cup, nelle farmacie o chiamando al numero 0434 223522. La vaccinazione è estesa anche a conviventi e caregiver.

Vaccino caregiver in Liguria

Dalla prossima settimana in Liguria sarà possibile prenotare il vaccino contro il coronavirus anche per i caregiver delle persone con disabilità (sempre con i requisiti necessari per la legge 104). Bisogna comunicarlo ai medici di famiglia. Le somministrazioni del vaccino ai caregiver procederanno comunque compatibilmente con le dosi disponibili.

Vaccino caregiver in Marche

Nelle Marche partirà a breve, forse già nei prossimi giorni, la campagna di vaccinazione per caregiver conviventi di disabili ed estremamente vulnerabili. La prenotazione avviene sulla piattaforma online della Regione ed è necessario presentare una autocertificazione al momento della vaccinazione.

I caregiver saranno immunizzati al coronavirus presso i punti di vaccinazione di popolazione (Pvp) attivi sul territorio.

Vaccino caregiver in Molise

In Molise è necessaria la valutazione di ogni singolo caso. Per ottenere l’autorizzazione alla vaccinazione dei caregiver conviventi con persone che hanno una grave disabilità è necessario inviare una email all’indirizzo conviventi.vulnerabili@regione.molise.it.

Deve contenere:

  • la dichiarazione sostituiva editabile, sottoscritta e firmata dai conviventi/caregiver del soggetto vulnerabile, nella quale gli stessi dichiarino di essere conviventi o caregiver del soggetto estremamente vulnerabile;
  • allegando un documento di riconoscimento in corso di validità dei dichiaranti conviventi/caregiver;
  • indicando nella mail il codice di adesione alla campagna vaccinale del soggetto estremamente vulnerabile (non indicarlo nel caso di minori vulnerabili);
  • inviando copia del tesserino di esenzione per patologia del soggetto estremamente vulnerabile, rilasciato dalla Azienda Sanitaria oppure, se in possesso, copia del verbale di riconoscimento allo stesso in qualità di disabile grave ai sensi della Legge 104/92 art. 3 comma 3.

Vaccino caregiver in Piemonte

In Piemonte la questione è molto più semplice rispetto al Molise e altre Regioni, i caregiver devono dare la disponibilità alla vaccinazione al medico di famiglia.

Vaccino caregiver in Puglia

In Puglia il vaccino ai caregiver procede in parallelo con l’immunizzazione delle persone che hanno una elevata fragilità e grave disabilità. Le persone fragili vengono chiamate del medico di famiglia o del centro specialistico che li ha in cura. I familiari conviventi e caregiver devono comunicare al medico o al centro di cura la loro disponibilità a vaccinarsi.

Vaccino caregiver in Sardegna

Per la Regione Sardegna non si hanno ancora notizie certe sulle procedure per i soggetti fragili, i disabili e i loro caregiver. Gli aventi diritto dovrebbero comunque essere avvisati con un sms che invita a registrarsi sulla piattaforma regionale per la prenotazione.

Vaccino caregiver in Sicilia

In Sicilia i caregiver e i familiari conviventi delle persone con grave disabilità non hanno bisogno di prenotarsi per il vaccino. Sarà sufficiente dimostrare di essere incaricati a prendersi cura dell’assistito.

Vaccino caregiver in Toscana

In Toscana è online da tempo un portale della Regione dedicato alle vaccinazioni delle persone estremamente vulnerabili e dei loro caregiver. Su questo portale è possibile registrare la preadesione.

Vaccino caregiver in Umbria

In Umbria le vaccinazioni di chi è in condizioni fragili di salute sono partite dalle persone in cura e presi in carico dal Sistema sanitario regionale. Hanno ricevuto o stanno ricevendo una chiamata diretta delle strutture sanitarie.

Le prenotazioni sono iniziate il 1° aprile anche sul portale della Regione, le farmacie o con il medico di famiglia se la vaccinazione deve essere inoculata a domicilio.

Per i caregiver le prenotazioni sono invece partite il sei aprile.

Vaccino caregiver in Valle d’Aosta

In Valle d’Aosta la campagna di vaccinazione è il 1° marzo 2021.L’azienda sanitaria contatta direttamente gli assistititi a seconda delle categorie di priorità. Non sono state ancora diffuse notizie certe sull’immunizzazione dei caregiver.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie