Vaccino Pfizer, un altro ritardo. Le scorte stanno finendo

Vaccino Pfizer, un altro ritardo: rischia di bloccarsi una campagna vaccinale che ha già finito il carburante. Si pensa ad azioni legali contro la casa farmaceutica, ma non è semplice. L'urgenza è per chi ora deve ricevere nei tempi giusti la seconda dose si vaccino. E si spera che domani si riprenda a pieno regime.

3' di lettura

Vaccino Pfizer, un altro ritardo. Il secondo, e la situazione diventa sempre più critica. Con il rischio di blocco completo per una campagna vaccinale appena partita e già senza carburante.

Le dosi di vaccino Pfizer che avrebbero dovuto arrivare in queste ore sono state tagliate, nonostante le promesse dell’azienda farmaceutica americana. Lunedì sono state consegnate 102.960 dosi. Oggi avrebbero dovuto arrivarne altre 294.840. E invece ne saranno consegnate solo 32.760. Un nono.

Un duro colpo alla campagna vaccinale

Un’altra sorpresa dalla Pfizer. Un altro duro colpo all’organizzazione della campagna vaccinale. Un altro giorno di incazzatura per governo e amministratori in balìa delle scelte dell’azienda.

La Pfizer si è giustificata così: il ritardo è dovuto a un aggiornamento del programma. Ma è il secondo di fila. E nubi cupe si addensano sull’obiettivo di vaccinare gran parte del Paese entro l’autunno.

Azioni legali contro la Pfizer

Per il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, si tratta di «un ritardo straordinario». E ha chiesto il pieno ripristino delle forniture di vaccino Pfizer.

Arcuri ha deciso di andare oltre. Ha raccolto tutta la documentazione e annunciato che ricorrerà in tutte le sedi, mettendo in movimento l’Avvocatura dello Stato. Si punta alla possibilità di applicare salatissime penali. I contratti sono stati stipulati dall’Ue e al momento sono riservati. Ma chi conosce le carte ha assicurato che eventuali ritardi nella consegna del vaccino Pfizer prevedono una penale. C’è solo un problema, non da poco: il controllo su eventuali inadempienze dell’azienda americana non è settimanale, ma viene fatto ogni tre mesi. E quindi la possibilità di agire legalmente contro la Pfizer non potrà essere immediata.

Domani dovrebbero arrivare 241mila dosi (si spera)

Questo ennesimo ritardo nella consegna delle dosi di vaccino Pfizer rischia di provocare altri rallentamenti alla campagna vaccinale. Domani dovrebbero essere consegnate altri 241mila dosi. A questo punto bisogna solo sperare che non ci siano ulteriori stop. Sarebbe un disastro.

Questa sera Conferenza Stato Regioni sul caso vaccino Pfizer

La questione sarà affrontata questa sera, dopo le 20, dalla Conferenza Stato Regioni. Lo stesso Arcuri esaminerà gli aspetti della vicenda insieme ai ministri, Roberto Speranza e Francesco Boccia. Con loro i presidenti di Regione. Molti, nelle scorso ore, si sono rivolti proprio a Domenico Arcuri per sollecitare un suo intervento.

L’urgenza è di chi deve fare i richiami

L’urgenza in questo momento è per quelle regioni che hanno un ridotto quantitativo di dosi del vaccino Pfizer e devono fare i richiami. Al momento si potrebbe ovviare con una atteggiamento solidale, ovvero: le regioni che hanno più scorte potrebbero cederle a chi le ha già finite. In attesa, e con la speranza, che le forniture di vaccino Pfizer riprendano a pieno regime, come era stato concordato all’epoca della firma dell’accordo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie