Vaccino prenotazione Poste: dove e come funziona

Vaccino prenotazione Poste. Un piattaforma creata da Poste Italiane per gestire in modo accentrato la prenotazione dei vaccini da somministrare ai cittadini.

Vaccino prenotazione Poste dove e come funziona
Vaccino prenotazione Poste dove e come funziona
3' di lettura

Vaccino e prenotazione coordinata da Poste Italiane. Un piattaforma creata dall’azienda per gestire in modo accentrato la prenotazione dei vaccini da somministrare ai cittadini. Si potrà prenotare sul sito, tramite postino o Atm. Ma è stata scelta solo da 4 regioni per ora. Cosa sappiamo. (Leggi gli ultimi aggiornamenti sul Covid)

Indice:


Vaccino prenotazione Poste: ipotesi app

La campagna vaccinale prosegue in tutta Italia con ritmi leggermente diversi a seconda della regione di riferimento. Al momento, non è chiaro come sarà gestita la prenotazione per somministrare il vaccino alla popolazione sotto i 60 anni, cioè per le fasce meno a rischio.

Anche per le fasce a rischio, ogni regione ha stabilito priorità e regole leggermente diverse. Per esempio, se vaccinare prima i medici o il personale delle RSA. Tutte decisioni che sono saldamente in mano ai singoli “sistemi” sanitari regionali.

Da qui la proposta, avanzata dal Commissario Straordinario Domenico Arcuri: creare una app per la prenotazione dei vaccini con l’aiuto di Poste e Eni. Ne ha parlato il Post in un articolo in cui si ricostruisce questa vicenda, iniziata qualche mese fa e ancora non terminata.

“Arcuri aveva detto che l’app sarebbe stata nazionale, un po’ come successo per Immuni, e che avrebbe permesso di tracciare tutte le dosi di vaccino dalla prenotazione fino alla somministrazione“(Post)

Vaccino prenotazione Poste: la piattaforma

In estrema sintesi, l’idea di Arcuri è aggregare in un solo luogo virtuale tutto il processo di prenotazione e tracciamento delle singole dosi di vaccino. L’obiettivo è quello di facilitare il monitoraggio nazionale della campagna di vaccinazione.

Un’idea che è stata implementata. Sappiamo che il “prodotto finale”, alla fine è stato una piattaforma online (non un’app!), creata da Poste Italiane.

Questa tecnologia si appoggia sulla rete cloud di Microsoft per evitare eventuali problemi di sovraccarico. La piattaforma aggrega le informazioni dei vari siti regioni e dei rispettivi sistemi di prenotazione. Insomma, uno strumento unico “con cui le regioni possono coordinare diversi sistemi di prenotazione, organizzare le somministrazioni e inviare i dati delle vaccinazioni al Ministero della Salute” (Post)

Ma non ha convinto tutti. Ad oggi, questa soluzione di Poste è stata scelta solo da 4 regioni: Sicilia, Marche, Calabria e Abruzzo. Tuttavia, è possibile che nei prossimi mesi anche altre regioni la sceglieranno.

Vaccino prenotazione Poste

Uno dei benefici di questo strumento sarebbe la facilità di prenotazione. Una persona potrebbe prenotare il vaccino dall’ATM delle Poste, inserendo la propria tessera sanitaria. Non solo, la richiesta può anche essere recapitata tramite i postini, grazie a dei palmari di cui già dispongono.

Ma soprattutto, tutta la procedura di prenotazione può essere gestita online dai cittadini: “la piattaforma di Poste consente di gestire le prenotazioni online, attraverso i siti o le app delle regioni, ma anche i call center dedicati”(Post).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie