Vaccino, in arrivo Johnson & Johnson: basta una dose

Vaccino, in arrivo Johnson & Johnson: basta una sola dose. Questa mattina la casa farmaceutica ha presentato la richiesta di approvazione all'ente regolatorio europeo. Entro la prima metà di marzo dovrebbe essere immesso sul mercato. Sarebbe un grande passo in avanti per velocizzare e di molto la campagna di vaccinazione.

2' di lettura

Il vaccino contro il coronavirus Johnson & Johnson è forse il più atteso, quello da una sola dose e stop. Questa mattina è stata presentata l’autorizzazione all’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), per l’approvazione del prodotto.

La presentazione della domanda si basa sui dati di efficacia e sicurezza dello studio clinico Ensemble di fase 3, un trial clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo in adulti dai 18 anni in su e condotto in otto paesi su tre continenti.

L’azienda aveva annunciato a dicembre l’avvio della rolling submission (o sottomissione in itinere) presso l’Ema per il vaccino anti coronavirus ed ha avviato le stesse procedure in diversi Paesi del mondo, oltre che con l’Oms.

In Europa urgente bisogno di vaccino

Lo scorso 4 febbraio l’azienda ha anche presentato la richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza negli Stati Uniti.

«In tutta Europa, c’è un urgente bisogno di ulteriori vaccini contro il coronavirus, e la presentazione della domanda di oggi è un significativo passo avanti nel garantire all’Unione Europea un’altra opzione per contribuire a ridurre l’impatto della pandemia in Europa e nel mondo». Lo ha dichiarato Paul Stoffels, M.D., vice presidente del comitato esecutivo e chief scientific officer dell’azienda farmaceutica.

Leggi anche: Nuova variante scoperta a Napoli: può resistere al vaccino

Leggi anche: Scoperta la prima variante ibrida del coronavirus

Quando sarà concessa l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata, l’azienda dovrà adempiere a specifici obblighi entro determinate scadenze, compresa la presentazione di dati aggiuntivi.

Potrebbe essere approvato nei primi giorni di marzo

Il vaccino di Janssen sfrutta la piattaforma vaccinale AdVac dell’azienda, che è stata utilizzata anche per sviluppare e produrre il regime vaccinale di Janssen contro l’Ebola, approvato dalla Commissione Ue e per costruire i suoi vaccini sperimentali contro Zika, RSV e HIV.

Una accelerata per la campagna del vaccino

I tempi non dovrebbero essere molto lunghi, probabilmente entro marzo avremo a disposizione un nuovo vaccino (ha una efficacia simile agli altri), capace di dare una significativa accelerata alla campagna di vaccinazione. Soprattutto perché dopo la somministrazione di una sola dose i cittadini saranno già di fatto vaccinati. I tempi saranno così dimezzati, ma non solo: anche a livello organizzativo sarà tutto molto più semplice. Senza dimenticare che il vaccino prodotto dalla Johnson & Johnson (acquistato in grande quantitativi dall’Unione Europea), si può conservare a normali temperature di frigo (e non a meno 80 gradi come il vaccino Pfizer).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie