Vendita online senza partita Iva: divieti ed eccezioni

Vendita online senza partita Iva: scopri quali sono le alternative a disposizione nel rispetto della normativa italiana.

3' di lettura

La vendita online senza partita Iva, in Italia, non è consentita quando si tratta di un’attività strutturata, stabile e continuativa (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo faremo una panoramica sulle possibilità offerte dalla vendita occasionale e tra privati.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Vendita online senza partita Iva: alternative

Come già spiegato, in Italia non è consentita la vendita online senza partita Iva, quando l’attività è strutturata, stabile e continuativa.

Ciò vuol dire che non è in alcun modo possibile pensare di gestire un negozio online (attività e-commerce), senza aprire una partita Iva e senza comunicarlo al fisco.

Tuttavia, a disposizione di chi intende sfruttare il web solo in determinate circostanze e per vendite sporadiche, esistono due valide alternative:

  • vendita occasionale;
  • accordi tra privati.

Se, invece, sei interessato ad aprire una partita iva online in modo rapido, economico e sicuro, leggi quest’offerta di FiscoZen. Se visiti questa pagina e poi decidi di usufruire del servizio di FiscoZen, avrai subito diritto a 50 euro di sconto. FiscoZen è uno dei leader italiani nella gestione delle Partite Iva online ed è partner di TheWam.net

Stato pagamenti Inps 2-16 ottobre 2021: ecco le ultime novità

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

La vendita occasionale

Sebbene non sia possibile avviare un’attività di vendita online senza una partita Iva, resta valida l’opzione di sfruttare il web per vendite occasionali.

La normativa non vieta affatto di ricorrere a siti privati di compravendita.

Tra i principali servizi che offrono questa opzione troviamo:

Per non andare incontro a richiami da parte del fisco, circa la natura della tua attività online, dovrai rispettare alcuni limiti.

Il più importante riguarda l’introito annuo derivante dalla vendita online senza partita Iva, che non deve superare i 5.000 euro.

Il secondo limite riguarda la natura della vendita che deve risultare a tutti gli effetti occasionale, non deve dunque rimandare a vetrine o cataloghi digitali.

Sarà lo stesso “magazzino” digitale a permettere agli utenti di pubblicare singoli annunci con foto, descrizione e prezzo dell’oggetto.

vendita online senza partita iva
Vendita online senza partita Iva: ecco le due soluzioni per evitare guai col fisco

La vendita tra privati

Anche nel caso di vendita di oggetti realizzati a mano per mercatini artigianali digitali non è prevista l’apertura di partita Iva, nonostante si faccia spesso ricorso a “liste” di oggetti realizzabili.

Questo tipo di vendita online senza partita Iva si attua principalmente tramite annunci e gruppi privati e mette in contatto acquirente e compratore in modo diretto.

L’attività, in questo caso, è chiaramente un hobby, ma è giusto sottolineare che esistono comunque alcuni obblighi da rispettare, specialmente se la vendita è una fonte di entrata consistente.

Se il guadagno che ne è derivato è abbastanza alto, infatti, andrà incluso nella dichiarazione dei redditi. L’esonero dalla dichiarazione è valida esclusivamente nel caso in cui la somma non superi i 5.000 euro e sia l’unica fonte di reddito annuale.

Se hai ancora dubbi sulla vendita online senza partita Iva, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie