Vene varicose, 10 rimedi semplici e naturali per curarti

Le vene varicose sono una patologia molto diffusa, soprattutto nei Paesi occidentali. A causarle ci sono molte ragioni diverse, dallo stile di vita alla genetica. In questo articolo vi consigliamo dieci rimedi naturali e semplici che ti aiuteranno a curarle e a prevenirle.

12' di lettura

Le vene varicose sono una patologia frequente, ma solo in rari casi si ricorre a un medico. I rimedi più pratici per ridurle sono le calze elastiche o le pomate. Esistono però anche dei rimedi naturali che possono essere efficaci. Sia per curarle, sia per prevenirle in futuro.

Si può intervenire anche chirurgicamente per i casi più gravi. Ma è molto raro: l’operazione è stata ritenuta una opzione possibile dall’1.1% dei maschi e il 2.2% delle femmine.

Qui puoi trovare altri interessanti articoli su salute e benessere

Le vene varicose colpiscono con maggiore frequenza le vene superficiali delle gambe.

La malattia varicosa è comune, dunque. Ne soffre tra il 15 e il 30% della popolazione adulta. La malattia è diffusa soprattutto nei Paesi europei, mentre è quasi sconosciuta in Africa e in Asia, dove l’incidenza è dieci volte più bassa.

Cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose si sviluppano quando le piccole valvole all’interno delle vene smettono di funzionare in modo corretto. Devi sapere che nelle vene sane ci sono minuscole valvole che si aprono e si chiudono. La loro funzione è quella di consentire al sangue di fluire in modo agevole al cuore in una direzione. Se queste valvole sono danneggiate, il sangue finisce per scorrere al contrario ed è questo a causare il gonfiore e l’ingrossamento delle vene.

Le cause che possono provocare le vene varicose sono molte: età, peso, una vita particolarmente sedentaria, una gravidanza, la genetica (e quindi potrebbe essere ereditaria).

Ma tra le cause potrebbero esserci anche:

  • Stitichezza
  • Obesità
  • Problemi alla pompa muscolare
  • Ambiente caldo

Il disturbo delle vene varicose è molto più diffuso tra le femmine.

Esistono dei rimedi naturali, possono aiutare a ridurre la patologia, ma anche a impedire che si riformino in futuro. Vediamo quali.

Semi di pomodoro

I semi di pomodoro, contengono acido salicilico che ha proprietà simili all’aspirina e agisce come anticoagulante. Quindi è utile per prevenire la formazione di coaguli e migliorare il flusso sanguigno.

Ma non solo, i pomodori sono anche ricchi di licopene, che si concentra nelle nostre membrane cellulari e previene i danni ai lipidi nelle cellule.

I semi dei pomodori possono essere applicati sulla pelle per ridurre l’aspetto delle vene danneggiate e migliorare lo spessore, la forza e la fluidità delle nostre membrane. In questo modo consente l’assorbimento dei nutrienti e impedendo l’ingresso di tossine.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Tritate 2 pomodori a pezzetti (senza perdere nessuno dei semi)
  • Metteteli nel frullatore per qualche secondo fino a quando non diventano una miscela liscia e frullata.
  • Applicare localmente sulla pelle 3-4 volte al giorno, per almeno 2 mesi.

Olio d’oliva

È necessario aumentare la circolazione sanguigna per curare le vene varicose. L’olio di oliva ha proprietà antinfiammatorie, ma è anche un tonificante e lenitivo. Dopo essere stato assorbito attraverso la pelle, riduce le dimensioni delle vene dilatate e ingranditi e attivail flusso sanguigno. L’olio d’oliva ha anche un alto contenuto di acidi grassi essenziali, vitamina E e minerali. Grazie all’alto contenuto di acidi grassi Omega-3 migliora il passaggio del sangue attraverso le vene e ripristina la funzione delle valvole unidirezionali.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Aggiungere un po’ di olio d’oliva in una ciotola e scaldarlo.
  • Usando un batuffolo di cotone, massaggia la pelle con l’olio caldo per diversi minuti.
  • Ripeti due volte al giorno per almeno 2 mesi.

Aglio, limone e olio d’oliva

L’aglio, viene utilizzato per questioni di salute legate al cuore e al sistema circolatorio. L’aglio produce allicina e ajoene, due composti solforosi che hanno la capacità di migliorare la circolazione sanguigna. Contribuiscono anche al benessere dei vasi sanguigni infiammati e alla prevenzione dei coaguli di sangue. L’aglio ha proprietà antinfiammatorie molto potenti, sono ideali per ridurre il gonfiore delle vene varicose. L’aglio contiene anche la quercetina, un flavonoide che aiuta a rafforzare le vene ei vasi sanguigni.

I limoni sono invece ricchi di vitamina C, B6, A, E, acido folico, niacina, tiamina, riboflavina, acido pantotenico, rame, calcio, ferro, magnesio, potassio, zinco, fosforo e proteine. Le grandi quantità di vitamina C aiutano a proteggere le cellule dai radicali liberi dannosi e prevengono i danni ossidativi. Inoltre, il limone4 aiuta a prevenire le vene varicose, l’ipertensione e le rughe della pelle.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Affettare 10 spicchi d’aglio e schiacciarli con un mortaio (on in qualsiasi altro modo) fino a ottenere una pasta.
  • Aggiungi la pasta in un barattolo pulito.
  • Estrarre il succo da 3 limoni e aggiungerlo al barattolo.
  • Aggiungere 4 cucchiai di olio d’oliva.
  • Lasciare per una notte (10-12 ore).
  • Utilizzando un batuffolo di cotone, applicare sulla zona interessata due volte al giorno per almeno un mese.

Pepe di Caienna

Il pepe di Caienna è considerato un trattamento molto efficace per le vene varicose. È ricco di vitamina C e bioflavonoidi (un antiossidante usato per trattare allergie, virus o artrite e altre condizioni infiammatorie), e aiuta anche a ridurre l’aterosclerosi, migliorando l’attività fibrinolitica e previene i fattori che portano alla formazione di coaguli nel sangue. Il pepe di Caienna per tutti questi motivi può aiutare a ridurre e curare le vene varicose.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Aggiungere 1 cucchiaino di pepe di Caienna in polvere a una tazza di acqua calda e mescolare.
  • Bevi questa miscela 3 volte al giorno per 1 o 2 mesi.

Aceto di mele, aloe vera e carote

L’aceto di mele ha molte proteine, enzimi e batteri benefici, ma la sostanza principale l’acido acetico che può uccidere i batteri nocivi o impedirne la moltiplicazione. Diversi studi sugli animali hanno anche dimostrato che l’aceto può ridurre i trigliceridi nel sangue, i coaguli di sangue, il colesterolo e la pressione sanguigna.

Il gel di aloe vera contiene anche acido salicilico e altri composti antisettici che uccidono quei batteri che causano l’acne, proprio per questo è un ottimo rimedio naturale per gli sfoghi e un eccellente detergente per la pelle. È anche ricco di minerali, enzimi, antiossidanti e vitamine A, C ed E, che lavorano tutti insieme per rafforzare la barriera della pelle.

Le carote sono un’ottima fonte di numerose vitamine e minerali, in particolare vitamina A (dal beta-carotene ), biotina, vitamina K (fillochinone), potassio, zolfo e vitamina B6. Aiutano a riparare il tessuto cutaneo in caso di danni. Può penetrare nella pelle e aiutarla a riprendersi più velocemente da ferite esterne e traumi.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Prendi una carota medio/grande e grattugia.
  • Prendi un colino ed estrai il succo della carota grattugiata in una ciotola.
  • Aggiungi 1 cucchiaio di succo di carota in una nuova ciotola.
  • Aggiungi 1 cucchiaio di gel di aloe vera nella stessa ciotola.
  • Aggiungi 1 cucchiaio di aceto di mele nella stessa ciotola.
  • E infine, mescola bene.
  • Utilizzare un dischetto di cotone e applicare localmente almeno 3 volte al giorno per un mese.

Amamelide

L’amamelide ottiene le sue proprietà medicinali dai tannini, dai flavonoidi, dagli oli essenziali, dalla colina e dalle saponine. Le sue proprietà lo rendono altamente efficace nel trattamento di disturbi della pelle di ogni tipo, compresi eczema e psoriasi. L’amamelide rafforza le vene e agisce come un antinfiammatorio. I tannini sono la causa dell’azione astringente dell’amamelide, che aiuta a rassodare le vene dilatate e a riparare la loro normale struttura. I costituenti chiave della pianta aiutano a restringere i tessuti e agiscono come blandi sedativi per alleviare il dolore e il disagio associati alle vene varicose.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Immergi un panno nell’amamelide e posizionalo sulla zona interessata per un paio d’ore. Fallo 3 volte al giorno per 1 o 2 mesi.
  • Puoi anche riempire la vasca con acqua tiepida e aggiungere da 15 a 20 gocce di amamelide distillata. Immergi le gambe nella vasca per almeno 15 minuti. Quindi lavare con acqua pulita. Ripeti ogni giorno.

Cavolo

Il cavolo cappuccio è ricco di fibre insolubili, beta-carotene, vitamine – B1, B6, K, E e C e una serie di minerali come calcio, iodio, magnesio, ferro e zolfo. È anche ricco di antiossidanti e sostanze fitochimiche. Quando questi antiossidanti e sostanze fitochimiche toccano l’area interessata, raggiungono le vene attraverso i pori e aiutano la coagulazione del sangue, bloccando così la fuoriuscita di sangue.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Prendi 3 foglie di cavolo e tagliarle a pezzetti molto piccoli.
  • Quindi mettili nel frullatore e inizia a frullare.
  • Prendi un colino e svuota il composto per estrarre il succo dalle foglie di cavolo.
  • Applicare localmente almeno 3 volte al giorno.

Semi di ippocastano

Il seme di ippocastano è ricco di glicosidi di quercetina e kaempferolo, sono due antiossidanti molto potenti con un’intensa capacità di combattere le malattie. L’estratto di ippocastano è uno dei trattamenti efficaci contro i radicali liberi. L’uso regolare dell’estratto di ippocastano può curare l’insufficienza venosa cronica. Si ritiene che l’estratto dei semi di ippocastano prevenga la scomposizione delle proteine ​​nelle pareti dei capillari. I semi di ippocastano sono da tempo utilizzati per curare le vene varicose grazie alle loro proprietà anti-gonfiore e antinfiammatorie che aiutano ad aumentare il tono venoso e attenuano i sintomi associati alle vene varicose.

Preparazione e utilizzo:

  • Acquista un gel all’estratto di ippocastano.
  • Utilizzare il gel esternamente sulla zona interessata 3 volte al giorno massaggiandolo sulla pelle.
  • Se usato regolarmente, può ridurre significativamente il dolore e il gonfiore alle gambe.

L’ ippocastano contiene quantità significative di un veleno chiamato esculina e può causare la morte se mangiato crudo.

Calendula

La Calendula è un antinfiammatorio e può combattere infezioni e infiammazioni. Contiene flavonoidi, triterpeni, saponine e carotenoidi che si ritiene agiscano in più modi come aumentare il tono venoso, migliorare il drenaggio linfatico e ridurre l’iperpermeabilità capillare.

Può essere consumato come bevanda o applicato localmente come un unguento per ridurre il gonfiore, alleviare il dolore e fermare l’infiammazione. Ha anche proprietà tonificanti e lenitive che, dopo essere state assorbite attraverso la pelle, riducono le dimensioni delle vene dilatate e attivano il flusso sanguigno nelle zone colpite.

Massaggiarlo come un unguento sulla pelle allevia il dolore e stimolerà le funzioni del sistema linfatico. In questo modo consentirà l’eliminazione ottimale delle tossine nelle vene varicose.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Riempi una tazza con foglie di calendula.
  • Aggiungere in una padella con 4 tazze d’acqua e far bollire per 5 minuti.
  • Prendi un panno di cotone, immergilo nella miscela e poi applicalo sulla zona interessata.
  • Lascialo riposare finché non si sarà completamente raffreddato.
  • Applicare più volte al giorno per 1 o 2 mesi.

Prezzemolo e olio di rose

Il prezzemolo è ricco di vitamine A, K, C ed E, tiamina, riboflavina, niacina, vitamina B6, vitamina B12, acido pantotenico, colina, folati, calcio, ferro, magnesio, manganese, fosforo, potassio, zinco e rame. Contiene anche diversi antiossidanti flavonoidi che proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi, responsabili di problemi legati al sangue.

Il prezzemolo è ricco di vitamina C e ha potenti proprietà di produzione di collagene. Inoltre viene assorbito molto facilmente dai pori della pelle e aiuta a ridurre la comparsa di macchie e cicatrici che lo rendono un rimedio casalingo ideale per prevenire e curare le vene varicose.

L’olio essenziale di rosa viene prodotto estraendo la rosa damascena ei ricercatori hanno scoperto che contiene diversi composti terapeutici noti per promuovere la guarigione nel corpo. Migliora la circolazione sanguigna, inibisce il ristagno di sangue e rafforza i vasi sanguigni. È uno dei migliori oli essenziali per le vene delle gambe. Consente ai vasi sanguigni di rimanere sani e non ostruiti, e aiuta anche a prevenire le vene varicose.

  • Preparazione e utilizzo:
  • Prendi 1 manciata di prezzemolo tritato e mettilo in una padella.
  • Aggiungere 1 tazza di acqua e far bollire per 5 minuti.
  • Togliete dal fuoco, coprite e lasciate raffreddare finché non sarà tiepido.
  • Filtrare il liquido dal prezzemolo.
  • Successivamente, aggiungi 3 cucchiai di olio di rose nel liquido filtrato e mescola bene.
  • Immergi il batuffolo di cotone nella miscela e applicalo sulla zona interessata.
  • Risciacqualo con acqua tiepida.
  • Ripeti l’operazione due volte al giorno per 2 mesi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie