Lapio – Il Venerdì Santo 2020 rivive nella voce dei bambini

Il Venerdì Santo a Lapio 2020. Il Coronavirus non ferma la fede e le tradizioni centenarie di un popolo

Gesù Morto a Lapio. Foto Colella Giuseppe Lapio.org


2' di lettura

Il Venerdì Santo al tempo del Coronavirus. Per i cattolici è un giorno di commozione, di lacrime, di silenzio e preghiera. E’ il giorno in cui Gesù prende su di sè tutti i peccati della gente e muore in croce.

Un giorno in cui in tutta Italia e nei Paesi cattolici si si fermano per commemorare processioni, veglie, preghiere, Vie Crucis o altre tradizioni. Purtroppo a causa del Coronavirus non sarà possibile quest’anno aprire chiese, pregare il Gesù morto o la Madonna Addolorata.

In Irpinia tante piccole cittadine vivono il giorno del Venerdì Santo con una profonda devozione e commozione. Un giorno particolare, di grandi emozioni.

Uno di questi piccoli borghi dove in Irpinia il Venerdì Santo è un giorno sacro è Lapio. Nel borgo del Fiano, la passione e morte di Gesù vengono rivissute, in modo particolare, grazie alle tavolate dei “Misteri”, personaggi in cartapesta, il cui autore è di scuola napoletana, ma è sconosciuto. I Misteri risalgono alla seconda metà del 1700 e furono allestiti su commissione del principe Gaetano Filangieri di Lapio, per far vivere ai compaesani la passione e morte di Gesù. Nel corso dei secoli, poi, queste statue di cartapesta, sono state custodite gelosamente dalla Confraternita della Madonna della Neve, che ogni anno, espone “I Santi Misteri” al pubblico, nella settimana Santa, accompagnano la fede dei lapiani, insieme alla Processione con Gesù Morto e la Madonna Addolorata.

A causa del coronavirus, quest’anno, dopo secoli (tolto forse gli anni delle guerre), i Santi Misteri non saranno esposti a Lapio, per accompagnare i lapiani nel loro cammino di fede.

Lapio, i bambini spiegano le tavolate de “I Misteri”

Il Venerdì Santo 2020, quindi, sarà per sempre diverso, per sempre ricordato in modo negativo da tutti. Ma la fede e le tradizioni, quelle, non moriranno mai. Anzi, rivivono ancora più forti, grazie ad iniziative che fanno distruggere qualsiasi barriera che il Coronavirus ha purtroppo creato. Ed ecco che grazie alla buona volontà e ad un’ottima organizzazione, quest’anno, il venerdì Santo a Lapio rivive nella bella e pura voce dei bambini che spiegano, in un video ben montato, la passione e morte di Gesù tramite le immagini dei Misteri. Un video molto bello e significativo, che permette ad una intera comunità di essere unita, come ogni venerdì Santo, ai piedi della croce, come Maria Addolorata.

Ringraziamo Lapio.org che ha pubblicato il video e ha permesso di poterlo divulgare anche noi, per dimostrare l’incessante fede di un popolo che nonostante il Coronavirus, rivive le sua tradizioni del Venerdì Santo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra nel nostro gruppo WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus e agevolazioni. Per entrare clicca qui.

Come funziona il gruppo?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie

Ricevi le news più importanti della giornata.

Guide e altri contenuti esclusivi su Google , Facebook e Instagram.