Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Verande sul balcone e bonus nel 2023

Verande sul balcone e bonus nel 2023

Vediamo quali regole e agevolazioni sono attive in merito alle verande sul balcone e bonus nel 2023.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

In questo approfondimento vediamo le ultime novità sulle verande sul balcone e bonus nel 2023. In particolare, spieghiamo quali regole e agevolazioni sono previste per costruire una veranda sul proprio balcone (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Verande sul balcone e bonus nel 2023: le ultime novità

Nel 2023 cambiano le regole da rispettare per costruire una veranda sul balcone della propria abitazione condominiale. Tuttavia le novità, basate soprattutto sui permessi necessari, non valgono per tutti i cittadini, ma solo per chi vuole costruire una veranda con materiali specifici.

I lavori di costruzione delle verande sul balcone, infatti, non rientrano nei lavori di manutenzione straordinaria, restauro o edilizia libera, ma fanno parte dei lavori di concessione edilizia.

Di conseguenza, secondo la Corte di Cassazione, chi decide di costruire una veranda sul proprio balcone deve chiedere un’apposita autorizzazione al Comune di competenza.

Dall’altro lato, al di là degli obblighi da tenere in considerazione prima di procedere con i lavori, nel 2023 sono previste anche delle agevolazioni interessanti per la chiusura del balcone con veranda, che permettono di risparmiare fino al 50% sul costo dei lavori.

Per avere maggiori informazioni sulle verande sul balcone e bonus nel 2023, ti consigliamo di continuare a leggere.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Verande sul balcone e bonus nel 2023: regole da rispettare

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, per costruire una veranda sul balcone della propria abitazione, è bene fare attenzione alle regole previste e ai permessi richiesti, prima di procedere con i lavori.

Innanzitutto, il primo passaggio da fare è chiedere l’autorizzazione al proprio Comune di competenza. Il motivo è che la realizzazione di una veranda sul balcone non rientra nei lavori della cosiddetta edilizia libera, cioè nell’elenco di quelle opere che si possono effettuare senza chiedere alcun permesso. Infatti, chiudere un balcone con la veranda amplia inevitabilmente il volume dell’unità abitativa, e quindi è un lavoro soggetto a concessione edilizia.

Inoltre, in base alla decisione della Corte di Cassazione, l’autorizzazione per realizzare questo genere di lavori potrebbe essere negata anche per una questione di decoro architettonico dell’edificio. Infatti, se si ritiene che costruire una veranda possa alterare il decoro architettonico del palazzo, allora il lavoro di costruzione non può essere effettuato.

A questi limiti se ne aggiunge anche un altro, non meno importante, e cioè il regolamento del condominio. In particolare, prima di prendere qualsiasi decisione e andare a chiedere un’eventuale autorizzazione, bisogna accertarsi che non ci sia alcun divieto in tal senso dal punto di vista condominiale. Se nel regolamento è previsto il divieto di costruzione delle verande, ovviamente è inutile andare avanti e chiedere il permesso al Comune.

Ma non tutto è perduto. In alcuni casi, infatti, non solo è possibile realizzare una veranda sul proprio balcone senza chiedere l’autorizzazione, ma sono anche previsti dei Bonus per chi lo fa. Continua a leggere per saperne di più.

Prima di procedere, leggi quali sono i Bonus edilizi 2023.

Verande sul balcone e bonus nel 2023: nella foto un palazzo con balconi e verande.

Verande sul balcone e bonus nel 2023: bonus e agevolazioni attivi

Nel paragrafo precedente abbiamo visto che prima di iniziare i lavori di costruzione di una veranda sul balcone, è necessario chiedere i dovuti permessi al Comune di competenza, e anche accertarsi che il regolamento condominiale non preveda un divieto per la costruzione.

Tuttavia, l’obbligo di chiedere l’autorizzazione non vale per tutti i lavori legati alla chiusura di balconi con veranda. Infatti, in base al Decreto Aiuti bis, se la chiusura del balcone viene effettuata tramite verande amovibili VePa non c’è bisogno di alcun permesso.

Nello specifico, le chiusure trasparenti VePa sono molto comode perché oltre a proteggere dagli agenti atmosferici e a migliorare le prestazioni acustiche ed energetiche, sono strutture mobili. Visto che possono essere rimosse senza problemi, queste installazioni rientrano nei lavori di edilizia libera.

Inoltre, solo con le chiusure VePa finalizzate all’efficientamento energetico è possibile avere anche delle agevolazioni sul costo. In primo luogo, chiudere un balcone con una veranda permette di risparmiare sui riscaldamenti, perché catturano il calore del sole e lo rendono disponibile all’interno dell’abitazione.

In questo modo, si può arrivare a risparmiare fino al 30% sulla bolletta del riscaldamento. Per questo motivo, l’installazione di verande mobili è considerata un’opera finalizzata al risparmio energetico, per il quale è prevista la detrazione del 50% (ecobonus). Questa detrazione si può fruire sia in sede di dichiarazione dei redditi sia con uno sconto direttamente in fattura. In ogni caso, si pagherebbe la metà del prezzo iniziale.

Quindi, se hai intenzione di installare una veranda sul tuo balcone, ti consigliamo di controllare quali tipologie di chiusure per balconi rientrano in questa categoria.

Abbiamo parlato di verande sul balcone e bonus nel 2023. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp