Vertenza Aias, novità sugli stipendi: “Verranno versati così”

Aias, Bilotta si difende: nessuna truffa sul contributo per la villa
2' di lettura

Vertenza Aias, si è tenuta presso la sede della onlus di Avellino, a via Morelli e Silvati, la riunione fra i commissari straordinari e le sigle sindacali. Novità sulla questione stipendi.

Per i lavoratori in servizio

L’Aias si impegna a pagare le mensilità previste entro il quindici di ogni mese. L‘ente promette, inoltre, di versare tutti gli arretrati entro il 2021, con queste modalità: 33% entro fine dicembre di quest’anno, un altro 33 % entro fine dicembre dell’anno successivo e ciò che rimane entro la fine del 2021.

Per i lavoratori non più in servizio e comunque coinvolti nella vertenza Aias

I commissari hanno fatto riferimento a due strade possibili. La prima: pagamento di una somma da definire, fra il 60% e il 70 % dell’importo dovuto, al momento della sottoscrizione dell’accordo di conciliazione e la promessa di riassunzione se l’Aias dovesse riprendere normale attività. La seconda: versamento del 33 % degli arretrati entro dieci giorni dalla firma della conciliazione, un altro 33 % entro ottobre del 2019 e ciò che rimane per febbraio 2020.

Aias, la denuncia dei lavoratori

Aias, ora incontro coi lavoratori

Le sigle sindacali ora incontreranno i lavoratori per decidere il da farsi. All’incontro di questa mattina era presenti, per l’Ugl, il segretario provinciale di Avellino, Costantino Vassiliadis e Pina Barbati, rappresentante aziendale dei lavoratori, il segretario provinciale Uil Antonio Spagnulo, Marco D’Acunto, segretario regionale Cgil funzione pubblica, Felicia Morsa segretario provinciale e Rosalba Vece rappresentate aziendale dei lavoratori. Per l’Aias, oltre ai commissari straordinari Maurizio Arci e Remo del Genio, era presente l’avvocato Endrio Lapulista.

La vicenda giudiziaria procede. Nell’ultima udienza preliminare è stato chiesto il rinvio a giudizio per i dieci imputati. Sullo sfondo proprio il dramma dei lavoratori che non ricevono stipendi da dieci mesi e lo hanno denunciato alle nostre telecamere. Adesso potrebbe essere arrivata una svolta decisiva per la vertenza Aias, purtroppo più viva che mai.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!