Visite fiscali: orari e quante volte si possono ricevere

La legge dice che un dipendente ha diritto di assentarsi da lavoro per motivi di salute. L'Inps o il datore di lavoro possono disporre visite fiscali per tutelarsi, ma solo seguendo le norme imposte dalla legge.

4' di lettura

Visite fiscali, tutto quello che c’è da sapere – I lavoratori, sia del settore pubblico che di quello privato, hanno diritto ad assentarsi da lavoro in caso di malattia. Il datore di lavoro o l’Inps possono disporre delle visite fiscali per accertare l’effettivo stato di salute del dipendente.

Il sistema delle visite fiscali è regolato secondo alcune norme molto chiare. Conoscere gli orari delle visite fiscali, la loro ripetibilità e a cosa può portare l’assenza del dipendente al momento dell’accertamento, è importante per essere pienamente consapevoli dei propri doveri, ma anche dei propri diritti. (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus; nel gruppo Whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati).

Indice

Visite fiscali, chi le fa e a che ora

A fare materialmente le visite fiscali e quindi l’accertamento sanitario è l’Inps. Prima del Decreto 206/2017, emanato nell’ambito della riforma Madia, c’era una distinzione tra settore pubblico, sotto la responsabilità delle Asl, e settore privato, di competenza dell’Inps.

La differenza tra settore pubblico e privato rimane però nelle fasce orarie di reperibilità del lavoratore, che deve essere disponibile a farsi accertare lo stato di salute:

VISITE FISCALI
SettoreFasce di reperibilità
Pubblico9:00 – 13:00 15:00 – 18:00
Privato10:00 – 12:00 17:00 – 19:00

Più volte l’Inps ha chiesto ai governi di unificare le fasce di reperibilità delle visite fiscali e uniformarle tutte al settore pubblico, quindi con sette ore a disposizione. Ad oggi però non c’è alcun segnale che faccia pensare a una riforma in questo senso. (Se hai dei dubbi su questo tema entra nel gruppo facebook di TheWam; se ti interessa il tema delle pensioni, abbiamo un gruppo dedicato).

Visite fiscali: quante volte si possono ricevere

Non c’è un limite di visite fiscali che si possono ricevere. Anzi, in presenza di casi sospetti è anche possibile richiedere una doppia visita nello stesso giorno, ma sempre rispettando le fasce orarie di riferimento.

Il «caso sospetto» può anche essere segnalato automaticamente. Esiste infatti un algoritmo di Inps chiamato «Savio» in grado di gestire i dati dei cittadini, analizzarli ed evidenziare casi sospetti rispetto al grado di assenteismo.

Questa pratica però è stata ritenuta scorretta dal Garante della Privacy, che ha recentemente multato l’Istituto per aver gestito tutti quei dati senza un permesso preventivo né dell’Agenzia né degli utenti. (Qui trovi il link al nostro canale youtube con le video-guide; qui invece la pagina riservata ai concorsi).

Visite fiscali: che succede se non ti trovano?

Se un lavoratore non dovesse farsi trovare dal medico inviato dall’Inps per le visite discali allora incorrerebbe in una sanzione per «assenza ingiustificata».

La sanzione consiste nella decurtazione dello stipendio pari al 100% per i primi 10 giorni di malattia e al 50% per tutti i giorni successivi.

Visite fiscali: quante volte si possono ricevere
Visiste fiscali: tutto quello che c’è da sapere. Dalle fasce di reperibilità alle sanzioni in caso di assenza.

Visite fiscali: le esenzioni

Il lavoratore assente ha diritto di presentare, entro 15 giorni dalla visita, una valida giustificazione per evitare l’applicazione delle sanzioni. Ci sono infatti dei casi in cui si è esenti dalle visite fiscali. (Scopri tutti i bonus disponibili e come averli).

Le esenzioni dalle visite fiscali negli orari di reperibilità sono previste per:

  • Accertamenti specialistici;

  • Gravi patologie;

  • Visita a un parente in ospedale;

  • Attività di volontariato;

  • Altre cause di forza maggiore, che necessitano della presenza urgente e immediata del dipendente; ovviamente deve essere possibile dimostrarlo.

Potrebbero interessarti anche:


Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie