Vi spiego perché ero così agitato quando ho visto Salvini

3' di lettura

E’ diventato suo malgrado virale sul web. Prima per le urla di incitamento a Salvini all’interno del cinema Partenio, e poi per quella breve e a dir poco accalorata intervista concessa a Enzo Costanza di Irpinianews (qui il video). Lui, Generoso Saporito, ha pagato il prezzo per quel suo entusiasmo, decisamente esagerato.

“E’ vero – dichiara -, sono stato sommerso da commenti critici sui social. Mi hanno scritto: come può un meridionale sostenere uno che odia il sud. Oltre al corollario tipico di frasi e insulti contro il ministro”.

Ma perché era così agitato?

“Stavo vivendo due emozioni contrapposte. Da una parte ero entusiasta per l’arrivo di Salvini in città. E dall’altra molto rammaricato perché davanti al cinema c’era gente, come quelli della Cgil, che lo insultavano. Non l’ho trovato giusto. Ma come viene un ministro dell’Interno e noi lo accogliamo in quel modo? Ero dispiaciuto, dispiaciuto anche per la città”.

Ma le capita spesso di essere sopra le righe o è stata solo l’agitazione del momento?

“Macchè, sono una persona del tutto diversa da quella che viene fuori nell’intervista. Sono un insegnante e sono molto tranquillo, riflessivo, non alzo la voce. E non sono un fascista, anzi. Penso di essere politicamente una persona moderata. E aggiungo: penso tutto quello che ho detto quella mattina, se c’era qualcosa di sbagliato non erano le mie parole, ma il tono usato. Lì lo ammetto, sono andato oltre”.

A chi le dice, “ma Salvini qualche anno fa insultava i meridionali”, cosa risponde?

“Che è vero, ma che è possibile cambiare, crescere, modificare delle opinioni. Non ha senso ricordare sempre quello che era, perché probabilmente oggi ci troviamo di fronte a una persona diversa che ha maturato un pensiero diverso”.

Ma cosa le piace di Salvini?

“Il suo carattere, la capacità di comunicare, di mettersi in connessione con gli elettori. E poi, le tematiche sulla famiglia, sull’italianità. E vorrei aggiungere una cosa…”

Dica..

“Salvini non è razzista, bisogna dirlo una volta per tutte. Salvini sta solo impedendo che arrivino in Italia persone che non hanno il permesso di soggiorno. Non è una questione di razza, ma di legalità”.

Lei si è fatto un selfie con il ministro dopo il comizio?

“No, sono andato via”.

La proposta della Lega sull’autonomia differenziata potrebbe però svantaggiare il Sud…

“Non bisogna mai fermarsi agli slogan, ma leggere bene le proposte di legge. Non credo che quella riforma penalizzi il sud, forse lo aiuterebbe. Se arrivano meno soldi dallo Stato il Meridione sarà costretto a darsi una mossa. L’assistenzialismo ha prodotto solo danni. E poi ci sono sempre i fondi europei”.

Ma Salvini non ha un’idea molto positiva dell’Unione europea…

“Credo che bisogna rimanere in Europa. Ma Salvini a differenza dei suoi predecessori ha rafforzato l’immagine dell’Italia e la sua forza contrattuale nell’Ue. Lui è una figura prevalente. E sta portando avanti tutto il programma che ha proposto agli elettori”.

Ad Avellino come vede la Lega?

“Sabino Morano è una persona di spessore, e Biancamaria D’Agostino un ottimo candidato sindaco. Temo però che se non accade un miracolo sarà difficile ottenere un grande risultato. Il guaio è che il centrodestra si è presentato diviso al voto e in più abbiamo avuto anche la defezione di Genovese”.

Ma lei è iscritto alla Lega?

“No, condivido molte delle cose che dice Salvini, ma oggi non ha senso aderire ad un partito. Trovo sia una cosa anacronistica”.

Ripeterebbe quell’intervista?

“Assolutamente no. Mi sono lasciato prendere dall’emozione del momento e dall’entusiasmo di vedere Salvini nella mia città. Ripeto, non sono così esagitato. Ma tutto l’opposto, anche per questo mi è dispiaciuto rivedermi sul web e non riconoscermi”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie