Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Servizi Finanziari / Vitalizio assistenziale 2022, cos’è e come funziona

Vitalizio assistenziale 2022, cos’è e come funziona

Vitalizio assistenziale 2022: cos'è, come funziona, chi può farlo e quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

di The Wam

Agosto 2022

Il vitalizio assistenziale è una tipologia di contratto applicata da pochi, ma che consente di ricevere assistenza morale e materiale da parte di persone care fino al momento della morte (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Chi si prende cura dell’assistito riceve in cambio, di solito, soldi oppure immobili.

Rendere giuridico un rapporto di reciprocità del genere, che dovrebbe essere regolato da vincoli affettivi e dalla spontaneità, potrà sembrare cinico, ma in realtà ha i suoi vantaggi (anche fiscali).

In questo articolo spiegheremo nel dettaglio cos’è il vitalizio assistenziale, come funziona e perché, quando e a chi conviene stipularlo.

Se sei interessato alle migliori strategie per migliorare la tua situazione fiscale o affrontare situazioni delicate, come quelle relative alla gestione dei debiti, leggi la nostra pagina dedicata a fisco e tasse, scopri quali sono i debiti che vengono trasferiti agli eredi e come evitare il pignoramento.

Indice

Vitalizio assistenziale 2022, cos’è

Il vitalizio assistenziale è un contratto atipico fra due persone: una (vitaliziante) presterà assistenza morale, spirituale e materiale; l’altra (vitaliziato), in cambio dell’assistenza, cederà beni mobili o immobili al vitaliziante.

Si parla di contratto atipico perché è un tipo di contratto non normato dal codice civile, anche se molto simile all’istituto della rendita vitalizia (da non confondere con la rendita vitalizia immediata, di natura assicurativa).

Quando un contratto non è normato dal codice civile le sue parti sono decise dai privati che lo stipulano, questo, ovviamente, causa dei problemi a posteriori, visto che provoca varie interpretazioni che possono essere impugnate.

Chi dovrebbe impugnarle? Magari un figlio, escluso dalla cessione dell’abitazione di famiglia, donata invece al fratello che si è preso l’onere di assistere un genitore.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Vitalizio assistenziale 2022, come funziona, chi lo stipula e perché

Il vitalizio assistenziale viene stipulato, nella maggior parte dei casi, in ambito familiare.

L’esempio classico è quello di un genitore non autosufficiente o che necessita si supporto materiale e spirituale. Per garantirsi quindi aiuto fino al momento del decesso propone a uno dei figli l’esclusività dell’eredità, ma a patto che questo lo assista fino al giorno della morte.

Questo proposta viene appunto formalizzata con un contratto di vitalizio assistenziale.

Vitalizio assistenziale 2022, i vantaggi

I vantaggi del vitalizio assistenziale sono prevalentemente economici e di convenienza: trasferire beni mobili (come i soldi) o immobili (come le abitazioni) dopo il decesso è sempre complicato, anche per questioni legate all’eredità, soprattutto se manca un testamento.

Dal punto di vista delle tasse invece, con la cessione dell’immobile, si scontano tutte le imposte sulla compravendita. La regola applicata è quella del prezzo-valore per tutte e tre le imposte: di registro, ipotecaria e catastale.

Vitalizio assistenziale 2022, i rischi

Il rischio è quello di un accertamento che può invalidare il contratto.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

Il vitalizio assistenziale può essere invalidato quando è evidente che è stato siglato soltanto per convenienza. L’esempio tipico è quello di un genitore in fin di vita che, per favore un figlio, stipula un finto contratto per cedere i beni mobili e immobili in esclusiva.

In caso gli altri figli siano in grado di dimostrare che al momento della stipula fosse evidente lo squilibrio fra durata dell’assistenza prestata e beni ricevuti in cambio, allora il contratto sarà ritenuto nullo.

In quel caso partirà il contenzioso per determinare quanto spetta di eredità.

Vitalizio assistenziale 2022, cos'è e come funziona
Vitalizio assistenziale 2022, cos’è e come funziona

Vitalizio assistenziale 2022, inadempimento e risoluzione anticipata

In caso di inadempimento da una delle due parti è possibile chiedere la risoluzione del contratto di vitalizio assistenziale, ma si dovrà fare con tutti i crismi giuridici e quindi davanti a un giudice.

Può succedere se il vitaliziato non riceve le cure e il supporto concordati oppure quando non procede all’erogazione dei soldi o alla cessione dell’immobile oggetto del contratto al vitaliziante.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp