Welfare aziendale: tutti i vantaggi per la tassazione

Welfare aziendale: vediamo insieme di cosa si tratta e quali sono i benefit per i dipendenti di un'azienda.

3' di lettura

Con l’espressione “piano di welfare aziendale” si fa riferimento all’insieme di iniziative, beni e servizi che le imprese mettono a disposizione, come benefit complementari al reddito (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo vedremo alcuni esempi pratici di welfare aziendale per capire quali sono i vantaggi fiscali di beni e servizi acquistati dalle aziende.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere questo articolo.

Welfare aziendale: cos’è?

Il welfare aziendale è un insieme di benefit detassati per i lavoratori dipendenti e rientrano tra i servizi che non contribuiscono alla formazione di reddito imponibile.

In sostanza sono beni che non dovrai segnalare nella dichiarazione dei redditi perché sono volti a soddisfare interessi e necessità tutelati.

Tra i servizi per il dipendente e per la famiglia che possono rientrare nei piani di welfare aziendale troviamo:

  • buoni pasto, buoni per gli acquisti, per il carburante o per i trasporti;
  • agevolazioni per il mutuo;
  • servizio di asilo nido o scuola materna;
  • piani assicurativi e previdenziali;
  • corsi di formazione;
  • abbonamenti a centri sportivi;
  • assistenza medico-sanitaria;

Si tratta, naturalmente, solo di alcuni esempi di servizi erogabili dalle aziende. 

In pratica però ogni impresa sceglie i benefit sulla base delle necessità e delle esigenze dei dipendenti.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

I vantaggi fiscali

Il welfare aziendale, come abbiamo visto, è una misura volta a migliorare la vita dei dipendenti dentro e fuori il contesto lavorativo.

Le iniziative e i benefit contenuti in questi piani si traducono in una maggiore soddisfazione dei lavoratori e in una maggiore produttività.

In questo senso, un buon piano di welfare aziendale può trasformarsi in uno strumento utile per il datore di lavoro. Inoltre, lo abbiamo accennato nel paragrafo precedente, si tratta di servizi che comportano diversi vantaggi fiscali.

Ma cosa vuol dire nello specifico? Per il dipendente ricevere un premio sotto forma di benefit di questo tipo è conveniente in termini di risparmio di contributi e imposte.

welfare aziendale

D’altra parte anche per le aziende vi sono vantaggi dovuti al fatto che un premio convertito in servizi di welfare è completamente deducibile ed è esente dalla trattenuta per contributi INPS.

Ricapitolando, dunque, i benefit contenuti nei piani di welfare aziendale costituiscono un miglioramento su più fronti.

Si presentano sia come un miglioramento delle prestazioni e della qualità di permanenza dei lavoratori in azienda, sia come un effettivo vantaggio dal punto di vista fiscale per dipendenti e datori.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sul welfare aziendale e sui benefit erogati dalle imprese e non tassabili non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie