WhatsApp, da oggi cambia: chi non aggiorna l’app è fuori

WhatsApp cambia, da oggi: chi non ha aggiornato le nuove regole di privacy rischia di perdere in modo irreversibile l'account, ma non sa subito. La rimozione dal servizio sarà graduale, funzionerà come quella per gli utenti inattivi. Cosa è cambiato, perché e cosa comporta per gli utenti?

3' di lettura

Cambiano da oggi le nuove regole per la privacy di WhatsApp. Sarà necessario, per chi non l’ha già fatto, aggiornare l’applicazione.

Cosa succede per chi non accetta le nuove condizioni? Semplice, non potrà più utilizzare il servizio. Sarà fuori da WhatsApp.

L’app di messaggistica ha chiesto, in anticipo, a tutti gli utenti di accettare il regolamento. Chi non lo fa perderà l’account. Ma non subito, non a partire da oggi.

L’epurazione sarà graduale.

Oggi non verranno eliminati account

Dunque oggi non verrà eliminato nessun account. Ma continuerà a comparire la notifica che chiede di approvare le nuove condizioni.

«Dopo aver dato a tutti – si legge sul sito – il tempo necessario per controllare le informazioni presentate, continuiamo a ricordare, a chi non lo avesse ancora fatto, di verificarle e accettarle. Dopo un periodo di alcune settimane il promemoria diventerà persistente».

Non c’è dunque una data di “scadenza” comune per tutti gli utenti. Ma da ora in poi si avrà in modo graduale un accesso sempre più limitato alle funzionalità di WhatsApp.

Quali funzioni verranno bloccate?

Sarà impossibile accedere all’elenco delle chat. Ma non solo. Non si potrà rispondere a chiamate e videochiamate.

Dopo qualche settimana saranno bloccate anche le notifiche, sarà disabilitata la possibilità di rispondere ai messaggi e alle chiamate.

L’eliminazione è irreversibile

Senza l’aggiornamento l’account non verrà eliminato subito. Verrà infatti applicata la stessa normativa per gli utenti inattivi: dopo 120 giorni senza accedere al servizio, scatterà la cancellazione dell’account.

Vi ricordiamo che l’eliminazione dell’account non è reversibile.

Comporta infatti:

  • l’eliminazione della cronologia dei messaggi, l’eliminazione dei backup di WhatsApp
  • la rimozione dell’account da tutti i grupp WhatsApp.

Cosa cambia con l’aggiornamento?

La nuova informativa non avrà alcuna influenza sulla privacy dei messaggi personali.

Sia WhatsApp, sia Facebook non hanno la possibilità di leggere i messaggi personali. E neppure possono ascoltare le chiamate.

Il motivo? Sono protetti dalla crittografia end-to-end.

E allora, cosa riguardano le modifiche?

Sono dirette in particolare alla messaggistica business: sono facoltative e dovrebbero offrire – come precisa l’azienda – maggiori garanzia sulla modalità di raccolta e utilizzo dei dati.

L’azienda precisa: la privacy è al sicuro

La società ha anche aggiunto: «WhatsApp si fonda su un concetto semplice: tutto ciò che condividi con familiari e amici rimane tra voi. Questo significa che continueremo a proteggere le conversazioni personali con la crittografia ent-to-end. Grazie a questa misura di sicurezza, né WhatsApp, né Facebook, possono vedere i messaggi privati. Per questo non teniamo traccia delle persone che vengono chiamate o a cui vengono inviati i messaggi. WhatsApp non può nemmeno vedere la posizione condivisa e non condivide i contatti con Facebook».

Questa modifica era stata prevista per febbraio. Ma aveva suscitato più di qualche perplessità. Anche il Garante della Privacy italiano aveva definito l’informativa «poco chiara». Lasciava trasparire il contrario di quello che ha poi affermato in seguito l’azienda, e cioè una maggiore condivisione dei dati del servizio di messaggistica con Facebook.

Cosa cambia per gli account business

Poi WhatsApp ha chiarito. «Gli ultimi aggiornamenti riguardano le funzioni facoltative di messaggistica business, rientrano nel più ampio progetto di WhatsApp volto a rendere l’interazione tra privati e aziende più efficace, sicura e semplice».

«La messaggistica con le aziende – chiarisce WhatsApp – è diversa dalla messaggistica con privati. Alcune aziende di grandi dimensioni necessitano di servizi di hosting per gestire la comunicazione».

Ma non solo, «Le società possono vedere le conversazioni e potrebbero utilizzare queste informazioni per finalità di marketing, che potrebbero comprendere anche le inserzioni su Facebook».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie