L’ex ministro Zecchino indagato risponde ai Pm



1' di lettura

L’ex ministro Ortensio Zecchino, indagato per riciclaggio e ricettazione rispetto ad alcuni libri antichi sequestrati ad Ariano Irpino, è stato ascoltato dal sostituto procuratore Marilia Capitanio. Zecchino, accompagnato dal suo avvocato Vincenzo Regardi, ha depositato una memoria difensiva per chiarire meglio la sua deposizione.

L’ex ministro ha spiegato come i suoi testi non corrispondano a quelli spariti dalla biblioteca Mancini di Ariano Irpino. Sono ventisette i libri antichi portati via dai carabinieri al termine di una perquisizione, condotta ad Aprile, nel Centro Europeo di Studi Normanni di Ariano Irpino di cui Zecchino è legale rappresentante.

Un sequestro poi annullato dal Riesame, prima che il Pm firmasse un nuovo decreto di sequestro, impugnato dall’avvocato di Zecchino, che era riuscito a ottenere il dissequestro di uno solo dei ventitré volumi: per altri tre la stessa decisione era stata presa dal pm.

Per gli inquirenti ci sarebbero elementi di compatibilità e corrispondenza con alcuni libri scomparsi proprio dalla biblioteca comunale Mancini. L’ex ministro ha sempre respinto ogni addebito.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie