ZekeTam: la nostra musica che si nutre di paesaggi e tradizione

Zeketam gruppo
2' di lettura

Oggi parliamo di una band molto particolare, gli ZekeTam, che ricerca e personalizza brani della tradizione musicale che appartengono all’Irpinia. Melodie e testi intrisi dei panorami spettacolari della provincia di Avellino. Di una storia unica. Ce ne parla Simone Cipriano, uno dei componenti.

Gli ZekeTam

Partiamo dall’inizio. Gli Zeketam sono una band irpina composta da Toni Cipriano (voce,chitarra battente, fisarmonica e organetto), Simone Cipriano (tamburello e percussioni) Pierangelo Mugavero (chitarra elettrica e classica), Giuseppe Ranaudo (basso elettrico) e Valeria Vitillo (voce, cori e violoncello). Gli Zeketam puntano a una combinazione tra melodie antiche e sonorità innovative.

Come nascono gli Zeketam e da dove deriva questo nome così particolare?

“Gli ZekeTam nascono da Toni Cipriano, nostro frontman. Lui aveva già inciso un disco da solo tra il 2008 e il 2009, ma aveva l’esigenza di eseguire i suoi brani e farli suonare. Aveva bisogno di un gruppo, così dopo tante riunioni siamo riusciti a unirci e trovare i componenti della band. Per quanto riguarda il nome, l’abbiamo scelto per due motivi: il primo perché non è un nome che viene utilizzato molto e il secondo perché deriva dall’unione di “zeketiare“. Significa “muoversi” e da “tam” che vuol dire “tamburi“.

Avete fatto tanti concerti tra Capriglia, Frigento e venerdi sarete in concerto a Taurasi. Com’è andata l’estate degli Zeketam?

“Come prima sensazione, secondo me è stata una delle estati più belle per noi. La migliore estate in assoluto. Abbiamo ricevuto tanto supporto, abbiamo calcato nuovi palchi e viste nuove località. Anche la gente ha seguito il nostro tour e siamo rimasti sorpresi dalla quantità di persone che venivano ai nostri concerti. Non poteva andare meglio”.

Tra estate e concerti non posso non chiedervi se ci saranno nuove date e se avete qualche progetto futuro…

“Per quanto riguarda le date, abbiamo ancora tanto da promuovere. L’anno scorso abbiamo pubblicato il nostro disco, L’Ultima Mano, e dobbiamo ancora far conoscere molti dei pezzi che sono all’interno. Per quanto riguarda i progetti futuri, invece, ci sono tante cose a cui stiamo pensando però bisogna gestirli bene e andare senza fretta. Si può dire che abbiamo (quasi) un nuovo album già scritto però vogliamo andare con i piedi di piombo e organizzare tutto al meglio”

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!