Zona arancione e rossa: regioni a rischio. Sardegna bianca?

Sei regioni verso la zona arancione: Piemonte, Lombardia e Marche, in bilico Lazio, Basilicata e Puglia. Campania ed Emilia Romagna in zona rossa?

3' di lettura

Le regioni che potrebbero passare in zona arancione da lunedì sono sei: Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Puglia e Basilicata. Emilia-Romagna e Campania invece hanno dati da zona rossa. La Sardegna attende fiduciosa la decisione del Ministero della Salute, che potrebbe decretarla zona bianca.


Indice

Zona arancione e rossa: attesa per l’ordinanza di Speranza

Il ministro della salute, Roberto Speranza, è preoccupato dall’andamento della curva epidemiologica. La crescita dei casi, dovuta al diffondersi delle varianti del Covid-19, è stato il campanello d’allarme che ha fatto scattare la decisione di imporre nuove restrizioni.

Alcune decisioni però sono partite autonomamente da presidenti di regione e sindaci. Ad esempio, in Piemonte, si è registrato un Indice Rt di 1,03 quindi il presidente, Alberto Cirio, ha già annunciato il passaggio in zona arancione.

Caso simile quello avvenuto a Bologna dove l’assessore regionale alla Salute dell’Emilia-Romagna, Raffaele Donini, ha dichiarato la necessità di instaurare una «zona arancione scuro», visti i dati in netta risalita.

Zona arancione e nuovo Dpcm

Come ogni settimana si attende che l’Istituto Superiore di Sanità dia i risultati del monitoraggio sull’evoluzione del contagio. In base a quei dati verrà confermata la zona arancione o rossa nelle varie regioni.

I numeri di oggi sono molto importanti perché daranno la linea anche al nuovo Dpcm, che regolerà eventuali riaperture.

Zona arancione: le regioni a rischio. Sardegna zona bianca?
Nuove regioni in zona arancione, qualcuno rischia la zona rossa e la Sardegna aspira a quella bianca.

La linea governativa è però chiara e sia Speranza che Mariastella Gelmini, neoministro agli Affari Regionali, sono convinti che non si parlerà di riaperture fino al 6 aprile, ossia dopo il periodo di Pasqua.

C’è però un’eccezione per cinema e teatri: oggi il Comitato tecnico scientifico dovrebbe dare il via libera per la riapertura (se la curva dei contagi scenderà) dal 27 marzo.

Sardegna zona bianca?

C’è chi rischia la zona arancione e chi invece, come la Sardegna, potrebbe diventare zona bianca. Oggi dovrebbe arrivare la decisione del Ministero della Salute. Si tratta della fascia di rischio più bassa dove, in pratica, non ci sono restrizioni.

La Sardegna, infatti, è riuscita ad avere meno di 50 casi ogni 100mila abitanti, un indice Rt inferiore a 1 e posti letto occupati in terapia intensiva sotto la soglia del 30%.

Tutte le attività economiche sono in grande attesa, perché la zona bianca significherebbe la riapertura di tutto: dai cinema alle palestre alle piscine.

Criteri per le zone: come si sceglie il colore delle Regioni

Ecco come viene deciso il colore delle regioni e la divisione in quattro zone:

Zona bianca. “Le Regioni nei cui territori l’incidenza settimanale di contagi è inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive e che si collocano in uno scenario di tipo 1, con un livello di rischio basso”.

Zona arancione. “Le Regioni nei cui territori l’incidenza settimanale dei contagi è superiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti e che si collocano in uno scenario di tipo 2, con livello di rischio almeno moderato, nonché quelle che, in presenza di una analoga incidenza settimanale dei contagi, si collocano in uno scenario di tipo 1 con livello di rischio alto”.

Zona rossa. “Le Regioni nei cui territori l’incidenza settimanale dei contagi è superiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti e che si collocano in uno scenario di tipo 3, con livello di rischio almeno moderato”.

Zona gialla. Le Regioni con parametri differenti da quelli indicati per le precedenti zone.

Potrebbero interessarti anche


Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie