Zona bianca per 6 regioni: ecco cosa cambia e dove

Una fetta d'Italia sta per passare in zona bianca, tre regioni subito e altre tre dopo una settimana: significa fine del coprifuoco e riaperture generalizzate. Dove e perché scatta la zona bianca, cosa prevede, e quali altre regioni passeranno presto nella fascia del rischio basso?

3' di lettura

L’Italia si avvicina alla zona bianca, con un effetto ulteriore – oltre al nuovo decreto – sulle riaperture e per il ritorno alla normalità.

In zona bianca sono infatti previsti altri allentamenti. E la scomparsa del coprifuoco, quasi paradossale dopo tutto il can can di questi giorni.

Ma quali sono le Regioni che per prime passeranno in zona bianca?

Con i dati attuali il passaggio sarà certo per Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna (che è stata la prima a passare in zona bianca prima del repentino ritorno in zona rossa).

In questa regioni non ci sarà il coprifuoco, ma restano le regole di comportamento: mascherine e distanziamenti.

Dal 7 giugno anche Abruzzo, Veneto e Liguria saranno in zona bianca.

Come si diventa zona bianca?

Per decidere chi passa in zona bianca viene preso in considerazione un dato in particolare: il numero dei casi ogni 100mila abitanti.

A livello nazionale i dati sono rassicuranti, si può ipotizzare che entro metà giugno tutta l’Italia, o quasi, potrebbe essere bianca. Ovvero a rischio basso di contagio.

Nuovo decreto: coprifuoco alle 23 da domani e riaperture

Il dato di riferimento è 50 contagi ogni 100mila abitanti per tre settimane consecutive.

Friuli, Sardegna e Molise sono già al di sotto di quell’indice.

La soddisfazione della Liguria

Dal sette giugno anche la Liguria sarà zona bianca. L’annuncio è arrivato dal governatore Giovanni Toti, con un post sulla sua pagina Facebook: «La Liguria sarà tra le prime in Italia senza coprifuoco. La nostra regione dovrebbe infatti tornare in zona bianca già dal 7 giugno, un momento che festeggeremo con una grande celebrazione perché è frutto di tanti sacrifici e di un grande lavoro».

Balletto sardo in zona bianca

Un ritorno, questa volta si spera definitivo, in zona bianca anche per la Sardegna. Ieri sull’isola sono stati registrati solo 23 casi. Un dato che riporta all’agosto del 2020.

Il tasso di positività è dello 0,47%. La conseguenza è il netto calo dei ricoveri, dei posti letto occupati in terapia intensiva e dei morti.

La pandemia di covid sta finendo in Italia? Forse sì

Quest’anno molto difficilmente si ripeteranno gli errori dello scorso anno. Soprattutto per un motivo: le riaperture non coincidono solo con un calo temporaneo dei contagi, ma con una campagna di vaccinazione che sta diventando sempre più estesa: un terzo degli italiani ha ricevuto almeno una dose del vaccino.

Merito dei vaccini

«I vaccini – conferma l’immunologo Mauro Minelli, responsabile per il Sud della Fondazione italiana di Medicina personalizzata – rendono l’Italia tutta uguale, per la prima volta. L’anno scorso non fu così. In attesa di abbandonare i bollettini epidemiologici nella loro routinaria ritualità, oggi possiamo dirlo: la campagna di vaccinazione sta funzionando alla grande e i numeri si avvicinano dappertutto alla frontiera della zona bianca. Si risponde così alle diffidenze di certe frange ‘no vax’, alle quali diciamo che la battaglia al coronavirus la stiamo combattendo comunque anche senza di loro».

I vaccini meglio del lockdown

«Ci sono motivi di speranza – ha aggiunto -, quelli che avevamo preconizzato già da qualche settimana, attenendoci alla realtà e non agli auspici. Sono i vaccini e non il lockdown che stanno portando a questa situazione nuova – precisa Minelli -. Sono i vaccini che dimostrano che si può far festa anche all’aperto senza rischiare una recrudescenza dei contagi».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie