Zona gialla, dopo la Sicilia altre 6 regioni in bilico

Zona gialla, dopo la Sicilia, che rischia di passare in arancione, sono altre 6 le regioni in bilico. Sardegna e Calabria in primis. Poi le altre. Si tratta di Basilicata, Provincia di Bolzano, Piemonte, Molise e Campania. Si decide tutto venerdì, dopo l'ultimo report dell'Istituto Superiore della Sanità.

4' di lettura

Zona gialla, a rischio ci sono altre due regioni e altre quattro sono in bilico. Potrebbero presto aggiungersi alla Sicilia e far passare così un buon pezzo della Penisola nella fascia più alta del contagio. Anzi, la Sicilia, se il trend continua a essere quello degli ultimi giorni potrebbe presto raggiungere la fascia arancione, che prevede restrizioni assai più severe della zona gialla.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Zona gialla: le altre regioni a rischio

Hanno quasi superato tutte le soglie della fascia bianca la Sardegna e la Calabria. Mentre sul filo del rasoio corrono i dati di Basilicata, Provincia di Bolzano, Piemonte, Molise e Campania.

Il responso arriverà solo venerdì prossimo, quel giorno, come sempre da mesi, verrà pubblicato il report stilato dall’Istituto Superiore della Sanità.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Zona gialla, si decide nei prossimi giorni

Molto dipende da quello che si verificherà nei prossimi giorni. In particolare nelle aree mediche e nelle terapie intensive delle strutture ospedaliere di quelle regioni.

Ovvero: bisognerà verificare se si supera il 10% dei posti letto occupati in sala di rianimazione e il 15% nei reparti ordinari.

Sardegna in zona gialla già ora

La situazione più seria è quella della Sardegna. I dati di questi giorni sono già da zona gialla.

Ci sono:

  • più di 50 casi ogni 100.000 abitanti;
  • il 15% di posti letto occupati in area medica;
  • il 10 % di posti letto occupati in terapia intensiva.

L’andamento del contagio in Sardegna è noto da tempo. Da settimane l’evoluzione della curva epidemiologica si segue con una certa apprensione. I dati sono saliti quasi in parallelo con l’altra isola.

Zona gialla, molti turisti e pochi vaccinati

In entrambe le Regioni ha avuto un impatto, molto probabilmente, anche l’alto afflusso di turisti. Ma in Sicilia a peggiorare la situazione è stato anche il ridotto numero di vaccinati. La percentuale più bassa in Italia.

Terapie intensive, situazione in Italia

Ma vediamo i tassi di occupazione delle terapie intensive in Italia, dove la media è del 6% (quindi ancora distante dalla soglia del 10%).

Quella delle terapie intensive, con la campagna vaccinale in corso, è il dato che meglio indica la diffusione e l’impatto del contagio da covid sul territorio. Anche perché evidenzia il numero di pazienti che hanno avuto conseguenza gravi dall’infezione.

I dati italiani, dicevamo. Eccoli:

  • Sicilia 12%
  • Sardegna 10%
  • Calabria e Toscana 9%
  • Lazio, Umbria, Marche 8%
  • Friuli 6%
  • Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Bolzano al 5%
  • Abruzzo 4%
  • Campania 3%
  • Piemonte 2%
  • Molise, Valle d’Aosta, Basilicata, Trento 0%

Incidenza dei contagi, situazione in Italia

Ma c’è da considerare anche un altro dato, l’incidenza di nuovi contagi ogni 100 mila abitanti. La media nazionale è de 76,5.

Ma in alcune regioni sono molto più alti (la soglia per la zona bianca è 50). IN alcuni casi più alti del limite della zona gialla:

  • Sicilia (190)
  • Sardegna (137)
  • Toscana (113)
  • Calabria (107).

La Calabria potrebbe preso passare in zona gialla non per il numero dei casi, ma per le carenze delle strutture ospedaliere. Ovvero: ci sono pochi posti letto rispetto ad altre zone del Paese ed è quindi più semplice superare determinate percentuali.

Italia, gli ultimi dati

Ieri in Italia si sono registrati 4.257 nuovi casi di covid e i morti sono stati 53, il tasso di positività si attesta al 3,9%.

In Sicilia sono stati trovati 1.600 positivi nelle ultime 24 ore, con un tasso del 14,3%.

L’isola è prima per distacco in questa classifica. La seconda regione per numero di contagi è stata l’Emilia Romagna (546 casi).

La Val d’Aosta, al contrario, continua a far registrare zero nella casella dei positivi.

Sul fronte vaccini questi i dati: sono state somministrate 77,3 milioni di dosi di vaccino, e cittadini completamente immunizzati sono 37,5 milioni (il 69,56% della popolazione over 12).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie