Zona gialla, zona arancione, zona rossa: cambia l’Italia

Zona gialla, zona arancione, zona rossa: da oggi entra in vigore la nuova ordinanza firmata dal ministro Speranza e sono diverse le regioni che cambiano colore. Ci sono anche numerose micro zone rosse, causate dalla diffusione sempre più preoccupante della variante inglese.

2' di lettura

Zona gialla, zona arancione, zona rossa: cambiano i colori delle Regioni rispetto al rischio di diffusione del coronavirus. Una modifica settimanale, che aggiorna di continuo la mappa covid dell’Italia.

Da questa mattina e sulla base della nuova ordinanza del riconfermato ministro della Salute, Roberto Speranza, Abruzzo, Liguria, Toscana e Provincia di Trento sono ritornate in zona arancione dopo qualche settimana vissuta nell’area del rischio moderato della zona gialla.

Regioni in zona arancione

La zona arancione è stata confermata per l’Umbria (che con l’Abruzzo è l’epicentro della diffusione della variante inglese del coronavirus nella Penisola), e la provincia di Bolzano.

Ritorna in zona gialla, dopo qualche settimana nel purgatorio in zona arancione, la Sicilia, grazie all’indice Rt più basso registrato in Italia negli ultimi giorni (0.66).

Il resto delle regioni italiane restano in zona gialla.

Le zone rosse locali

Ma come sapete l’Italia ha ora una diffusione cromatica ancora più variegata, ci sono infatti anche delle zone rosse più circoscritte, locali, imposte i province o comuni, dove la mutazione inglese si è diffusa con percentuali che in alcuni casi sfiorano il 50% dei contagi totali e dove è stato necessario imporre restrizioni più incisive per frenare l’ascesa di una mutazione che è molto più contagiosa rispetto al ceppo precedente.

Leggi anche: Gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in Italia regione per regione

Province in lockdown

In zona rossa ci sono la provincia di Bolzano, dove il governatore Arno Kompatsher ha deciso un auto lockdown, tutta la provincia di Perugia più sei comuni del ternano, le province di Chiesti e Pescara in Abruzzo, il comune di Chiusi (Siena), e una trentina di centri del Molise.

Divieto di spostamenti prorogato

Come saprete resta anche in vigore il divieto di spostamento tra le regioni (anche in zona gialla), che sarebbe scaduto domani. Venerdì, infatti, il consiglio dei ministri ha prorogato «dal 16 al 25 febbraio sull’intero territorio nazionale il divieto di ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, fatti salvi motivi di salute, necessità o lavoro, così

come sono consentiti gli spostamenti per tornare al proprio domicilio o per raggiungere la seconda casa».

Questa la nuova mappa dei colori

Zona gialla: Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto

Zona arancione: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie