Ape sociale 2022: pensione anticipata per nuovi beneficiari

Ape Sociale 2022 è accessibile a nuovi beneficiari: ecco come presentare domanda.

6' di lettura

Ape Sociale 2022: pensione anticipata per nuovi beneficiari. Ecco come presentare domanda (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ape Sociale 2022: a chi spetta?

L’Ape Sociale è una opzione di pensione anticipata che spetta ad alcune categorie di lavoratori rispettando i requisiti anagrafici e contributivi.

L’Ape Sociale 2022 è stata prorogata fino al 31 dicembre 2022, possono farne richiesta:

  • chi si trova in stato di disoccupazione in seguito a cessazione del rapporto di lavoro causa licenziamento – anche collettivo -, dimissioni per giusta causa o rescissione consensuale per scadenza del termine del rapporto di lavoro a tempo determinato. Può fare richiesta chi ha svolto lavoro dipendente per almeno 18 mesi nei 36 mesi precedenti alla presentazione della domanda, a patto che abbia versato almeno 30 anni di contributi;
  • chi ha una percentuale di invalidità civile almeno del 74%, accertata dalla commissione medica per il riconoscimento dell’invalidità. Spetta a chi ha un’anzianità contributiva di almeno 30 anni;
  • chi assiste da almeno 6 mesi il coniuge, un parente di primo grado convivente con disabilità grave, oppure un parente o un affine entro il secondo grado, convivente, nel caso in cui i genitori o i parenti di primo grado abbiano compiuto 70 anni, sono deceduti o mancanti, oppure a loro volta disabili. Anche per i caregiver è necessario aver maturato 30 anni di contributi;
  • ai lavoratori dipendenti, con 36 anni di contributi (agli operai edili ne bastano 32) che svolgono un’attività lavorativa gravosa da almeno 7 anni negli ultimi 10 anni, oppure da 6 anni negli ultimi 7 anni.

Queste sono le attività lavorative gravose per l’APE Sociale 2022:

  • operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • conciatori di pelli e di pellicce;
  • conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • insegnanti della scuola dell’infanzia ed educatori degli asili nido;
  • facchini, addetti allo spostamento merci ed assimilati;
  • personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • operatori ecologici ed altri raccoglitori e separatori di rifiuti;
  • operai dell’agricoltura, della zootecnia e della pesca;
  • pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare, dipendenti o soci di cooperative;
  • lavoratori del settore siderurgico di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature non già ricompresi nella normativa del Decreto legislativo n. 67/2011;
  • marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e in acque interne.
  • professori di scuola primaria, pre-primaria e professioni assimilate;
  • tecnici della salute;
  • addetti alla gestione dei magazzini e professioni assimilate;
  • professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali;
  • operatori della cura estetica;
  • professioni qualificate nei servizi personali ed assimilati;
  • artigiani, operai specializzati, agricoltori;
  • conduttori di impianti e macchinari per l’estrazione e il primo trattamento dei minerali;
  • operatori di impianti per la trasformazione e lavorazione a caldo dei metalli;
  • conduttori di forni ed altri impianti per la lavorazione del vetro, della ceramica e di materiali assimilati;
  • conduttori di impianti per la trasformazione del legno e la fabbricazione della carta;
  • operatori di macchinari e di impianti per la raffinazione del gas e dei prodotti petroliferi, per la chimica di base e la chimica fine e per la fabbricazione di prodotti derivati dalla chimica;
  • conduttori di impianti per la produzione di energia termica e di vapore, per il recupero dei rifiuti e per il trattamento e la distribuzione delle acque;
  • conduttori di mulini e impastatrici;
  • conduttori di forni e di analoghi impianti per il trattamento termico dei minerali;
  • operai semiqualificati di macchinari fissi per la lavorazione in serie e operai addetti al montaggio;
  • operatori di macchinari fissi in agricoltura e nella industria alimentare;
  • conduttori di veicoli, di macchinari mobili e di sollevamento;
  • personale non qualificato addetto allo spostamento e alla consegna merci;
  • personale non qualificato nei servizi di pulizia di uffici, alberghi, navi, ristoranti, aree pubbliche e veicoli;
  • portantini e professioni assimilate;
  • professioni non qualificate nell’agricoltura, nella manutenzione del verde, nell’allevamento, nella silvicoltura e nella pesca;
  • professioni non qualificate nella manifattura, nell’estrazione di minerali e nelle costruzioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Scopri la pagina dedicata all’Ape Sociale per conoscere altri diritti e agevolazioni.

APE Sociale 2022: importo e domanda

L’indennità dell’APE Sociale 2022 è pari all’importo della rata di pensione mensile calcolata al momento della presentazione della domanda, ma non può essere superiore ai 1.500 euro.

L’APE Sociale 2022 verrà erogata mensilmente, per 12 mesi all’anno, fino al conseguimento della pensione di vecchiaia o della pensione anticipata.

Per presentare domanda per l’APE Sociale 2022 è necessario rispettare i termini di scadenza.

Il primo è scaduto (15 marzo), gli altri due sono fissati al 15 luglio e al 30 novembre, termine ultimo per le domande entro il 31 dicembre 2022. Le domande formulate oltre la data del 30 novembre 2022 verranno prese in considerazione soltanto se all’esito del controllo, ci sono ancora risorse finanziarie per poter coprire gli assegni.

La domanda si può presentare tramite il sito dell’INPS, accedendo con Spid, CNS o CIE, cliccando su “Domanda di Certificazione delle condizioni per l’accesso all’APE Sociale”. In alternativa è possibile telefonare il contact center dell’istituto o farsi aiutare da un patronato.

Ape Sociale 2022
Ape Sociale 2022: come presentare domanda.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie