Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Assegno unico e maggiorazione ANF: come funziona?

Assegno unico e maggiorazione ANF: come funziona?

Assegno unico e maggiorazione ANF: a chi spettano le maggiorazioni dell'assegno per nucleo familiare? Lo vediamo insieme in questo approfondimento.

di Alessia Guzzi

Gennaio 2022

Assegno unico e maggiorazione ANF: dal primo gennaio 2022 è entrato ufficialmente in vigore l’assegno unico universale, con importo basato sulla base dell’Isee (aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ma a chi spettano le maggiorazioni dell’assegno per nucleo familiare?

Lo vediamo insieme in questo approfondimento: se sei interessato/a, continua a leggere.

Assegno unico e maggiorazione ANF: come si fa

L’assegno unico e maggiorazione ANF (assegno al nucleo familiare) spettano nel caso in cui le famiglie abbiano un Isee al di sotto della soglia di 25.000 euro annui.

Per richiedere e ottenere la maggiorazione, le famiglie con Isee fino a 25.000 euro – che percepivano assegni al nucleo familiare per il 2021- dovranno necessariamente dichiarare di avere attualmente un Isee sotto questa soglia e di aver percepito ANF per l’anno precedente.

Senza la presentazione dell’Isee, non potrai fare richiesta della maggiorazione prevista.

Infatti, se presenti l’Isee in un secondo momento, successivamente alla domanda di Assegno Unico, l’unica cosa che potrai fare sarà modificare la domanda già presentata per gli stessi minori.

La maggiorazione ti verrà riconosciuta per intero dal primo marzo 2022 e fino al 31 dicembre 2022.

Poi, a partire dal 2023, l’importo comincerà a decrescere e sarà pari a due terzi dell’intero importo iniziale.

Infine, nel 2024 e nei primi due mesi del 2025, l’importo riconosciuto arriverà a un terzo della cifra iniziale. La maggiorazione verrà poi eliminata dal primo marzo 2025.

Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Richiesta Assegno Unico senza Isee 2022: si può?

Dal 1° gennaio è possibile fare domanda anche se non hai ancora la documentazione relativa all’Isee 2022 in corso di validità.

Tuttavia, come abbiamo visto nel paragrafo precedente, senza la certificazione dell’indicatore della situazione economica del nucleo familiare non potrai fare richiesta di eventuali maggiorazioni a cui hai diritto.

In questo caso ti sarà erogata la quota minima dell’assegno unico prevista per domanda senza Isee, ossia 50 euro per ogni figlio minore.

Se l’Isee viene elaborato entro fine febbraio, però, l’Inps si occuperà di incrociare automaticamente i dati con le banche e di erogare l’importo che ti spetta a partire dal mese successivo.

Ti ricordiamo che puoi fare domanda di assegno unico in 3 modalità diverse:

Assegno unico e maggiorazione ANF
Assegno unico e maggiorazione ANF: come funziona?

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sull’assegno unico e maggiorazione ANF non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp