Bonus 2400 euro: quando arriva il pagamento? Le date

Quando arriva il pagamento del bonus 2400 euro? Scopri le prime date ufficiali di accredito per l'indennità Covid.

4' di lettura

Bonus 2400 euro: quando arriva il pagamento? Ci sono le prime date di accredito per l’indennità destinata ai lavoratori stagionali, intermittenti e ad altre categorie raggiunte dagli aiuti del Decreto Sostegni bis. 

INDICE:

Bonus 2400 euro: quando arriva il pagamento?

Il pagamento del bonus 2400 euro arriverà, per molti beneficiari, dal 26 maggio 2021, per altri dal 1 giugno 2021. Le date di accredito cambiano da persona a persona, sono infatti influenzate da diverse variabili: a partire dal momento un cui è stata presentata la domanda.

Si può comunque controllare lo stato di pagamento in ogni momento. Bisogna usare il fascicolo previdenziale, accedendo all’area privata del sito Inps con le credenziali personali e le chiavi digitali: SPID, Pin e Carta nazionale dei servizi. Nel paragrafo successivo vediamo quali sono i requisiti richiesti per l’indennità e a chi spetta.  (Se vuoi ricevere tutte le news su bonus, Naspi e lavoro, entra nel gruppo whatsapp)

In breve:

  • Pagamenti dell’Indennità Covid in arrivo il 26 maggio e il 1 giugno per molti beneficiari
  • Lo stato di pagamento degli aiuti si può controllare sul fascicolo previdenziale dall’area privata, accedendo con Pin, Spid o Carta nazionale dei servizi


Chi ha diritto al bonus 2400 euro?

Hanno diritto al bonus 2400 euro tutti quei lavoratori che rispettano i requisiti previsti, dalla circolare, e appartengono a queste categorie:

  1. i lavoratori stagionali e i lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  2. i lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  3. i lavoratori intermittenti;
  4. i lavoratori autonomi occasionali;
  5. i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  6. i lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  7. i lavoratori dello spettacolo.


In breve:

  • L’indennità Covid spetta a stagionali, intermittenti, lavoratori in somministrazione e incaricati alle vendite a domicilio che rispettano alcuni requisiti di giornate di lavoro effettuate


Come richiedere il bonus 2400 euro?

La domanda per i bonus stagionali Covid da 2400 euro va presentata online, attraverso il portale dell’Inpsentro e non oltre il 31 maggio 2021. Nella procedura i cittadini possono farsi affiancare da Caf e patronati.  (Se vuoi fare domande specifiche, seguici su Instagram e chiedimi cosa vuoi sapere)

In breve:

  • L’indennità Covid va chiesta sul sito dell’Inps entro il 31 maggio 2021. Ci si può fare affiancare da Caf e patronati nella procedura.


Quando fare domanda per il bonus 1600 euro?

Al momento non c’è ancora una data per poter presentare la domanda necessaria a ottenere il bonus 1600 euro. Si tratta di una indennità che andrà a sostituire il bonus 2400 euro.

Non è escluso che la scadenza coincida con quella del nuovo reddito di emergenza, che è stata fissata al 31 luglio 2021.

  • Il bonus 1600 euro potrà essere chiesto sul sito dell’Inps. Al momento, però, non ci sono date ufficiali per fare domanda.
  • Il bonus 1600 euro potrà essere chiesto sul sito dell’Inps. Al momento, però, non ci sono date ufficiali per fare domanda.


Domanda bonus 2400 euro respinta per l’Rdc: che fare?

L’Inps ha respinto molte domande per ottenere l’indennità stagionale. Il bonus 2400 euro è stato respinto perché percepisci il reddito di Cittadinanza. A specificare la compatibilità delle due misure, però, è stata direttamente l’Inps, nella circolare 65/2021.

Nel testo, dopo diversi riferimenti normativi si precisa, infatti:

«Ai beneficiari delle indennità […], qualora fossero titolari di un Reddito di cittadinanza, non verrà erogata l’indennità COVID-19, ma verrà riconosciuto un incremento del Reddito di cittadinanza di cui sono titolari fino all’ammontare di 2.400 euro».

Sarà quindi riconosciuta, a prescindere dalla segnalazione di domanda respinta nell’area privata di Inps, un’integrazione della ricarica del Reddito di Cittadinanza fino a 2400 euro. Bisogna, quindi, semplicemente attendere il riconoscimento di quanto ti è dovuto.

In breve:

  • L’indennità Covid e l’Rdc sono compatibili. Se la domanda per il bonus è stata respinta, l’integrazione verrà riconosciuta sul pagamento del reddito di cittadinanza. Anche se non si conoscono le tempistiche


Bonus 2400 euro, quando arriva il pagamento? Facci sapere se hai ricevuto le disposizioni di accredito, scrivendoci alla mail bonuselavorothewam@gmail.com.

Non perderti le prossime notizie sui pagamenti delle Indennità Covid, il bonus 1600 euro e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 69mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie