Chi assume giovani non paga i contributi

Chi assume giovani non paga i contributi, per 3 anni al centro nord e per 4 al sud, per un massimo di 500 euro al mese, è arrivato il sì della commissione europea. L'agevolazione viene concessa solo per assunzioni a tempo indeterminato o modifica di contratti saltuari. Il beneficio è valido in tutti i settori produttivi. La misura è stata stanziata per 1,24 miliardi di euro.

4' di lettura

Chi assume giovani non paga i contributi. Per tre anni nelle regioni del centro nord, per quattro in quelle meridionali. Sgravio che è valido per le assunzioni, certo, ma anche per la trasformazione dei contratti di lavoro, da precari a tempo indeterminato.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

I datori di lavoro potranno recuperare lo sgravio (da gennaio 2021) nelle denunce contributive che sono riferite ai mesi da settembre a novembre.

Chi assume giovani non paga i contributi: misura da 1,24 miliardi

Lo ha comunicato l’Inps in un messaggio dopo che è arrivato il lasciapassare dell’Unione Europea sulle assunzioni che sono state fatte (e si faranno) tra il primo gennaio e il 31 dicembre del 2021.

La misura è stata finanziata con 1,24 miliardi di euro, ma era sottoposta al sì della Commissione Europea (arrivato a settembre). L’Ue ha accertato il rispetto delle condizioni che sono state stabilite dal Temporary Framework.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Chi assume giovani non paga i contributi: massimali per ogni settore

Eccone alcune:

  • il massimale per ogni singola impresa agricola è di 225.000 euro;
  • il massimale per ogni singola impresa nel settore pesca o acquacoltura è di 270.000 euro;
  • il massimale per ogni singola impresa di tutti gli altri settori è di 1,8 milioni.

Chi assume giovani non paga i contributi: 6000 euro l’anno

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono i limiti di questa misura e i requisiti richiesti. Di certo è un forte incentivo alle assunzioni. Cosa di fondamentale importanza dopo la pandemia, ma di rilevanza addirittura vitale per le regioni del Sud dove la disoccupazione giovanile ha raggiunto delle soglie davvero preoccupanti.

La misura è stata inserita nella legge di Bilancio del 2021, lo sgravio previsto come detto è del 100% dei contributi per chi assume a tempo indeterminato giovani che non hanno ancora compiuto i 36 anni.

Il limite massimo è di 6000 euro l’anno, e quindi di 500 euro al mese.

Chi assume giovani non paga i contributi: nel sud sgravi per 4 anni

Dunque l’incentivo è valido per 3 anni nelle regioni del centro-nord e 4 nel sud.

Queste le regioni meridionali dove lo sgravio dura dodici mesi in più:

  • Abruzzo;
  • Molise;
  • Calabria;
  • Campania;
  • Basilicata;
  • Puglia;
  • Sicilia;
  • Sardegna.

Chi assume giovani non paga i contributi: quando non è possibile

Questo incentivo alle assunzioni è utilizzabile da tutti i datori di lavoro del privato. Si escludono solo quelli che operano nel settore finanziario. Sono invece compresi gli agricoli e genericamente i non imprenditori.

Restano esclusi dagli sgravi i rapporti di apprendistato e i contratti di lavoro domestico, sui quali sono già previste delle aliquote previdenziali ridotte rispetto all’ordinario.

Sono escluse, e per ovvie ragioni (si vuole incentivare l’occupazione giovanile stabile), tipologie di contratto di lavoro intermittente o a chiamata (anche se stipulati a tempo indeterminato: perché resta una attività lavorativa di natura discontinua). Qui trovi altri dettagli.

Chi assume giovani non paga i contributi: sgravi applicabili a settembre

Proprio a causa del sì dell’Unione Europea arrivato a settembre lo sgravio per i datori di lavoro inizia da quel mese (con il termine di invio telematico al 31 ottobre del 2021, che slitta per le festività al 2 novembre).

I datori di lavoro potranno recuperare le quote di sgravio arretrate (da gennaio ad agosto 2021), nei flussi di competenza di settembre, ottobre e novembre del 2021.

Chi assume giovani non paga i contributi: agevolazione non cumulabile

Il beneficio dello sgravio contributivo per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori under 36 non è cumulabile con altri incentivi (nello stesso arco temporale). In particolare con l’incentivo per l’assunzione di lavoratori con più di 50 anni che risultano disoccupati da oltre dodici mesi o di donne senza impiego da almeno due anni e che fanno parte di aree geografiche o settori produttivi e professioni particolari.

Naturalmente rientrano nella lista dei benefici non cumulabili anche il bonus rosa e la decontribuzione sud.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie