Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus facciate 2022: come funziona la proroga

Bonus facciate 2022: come funziona la proroga

Hai in mente di ristrutturare casa e vorresti delle agevolazioni? Bene, allora oggi parliamo del Bonus facciate 2022 e, soprattutto della sua proroga. (aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Per continuare a leggere l’articolo da […]

di Jonatas Di Sabato

Febbraio 2022

Hai in mente di ristrutturare casa e vorresti delle agevolazioni? Bene, allora oggi parliamo del Bonus facciate 2022 e, soprattutto della sua proroga. (aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Parliamo di proroga del bonus facciate 2022 perché si fa riferimento al prolungamento di un incentivo stanziato nel 2020 e nel 2021 dal Governo. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Bonus facciate 2022: cos’è e cosa cambia rispetto al 2021

Il Bonus facciate 2022 è l’agevolazione che ti permette di ottenere una detrazione d’imposta del 60% per quei lavori di restauro o rinnovo della facciata esterna di un edificio di cui sei proprietario a vario titolo e che potrai richiedere entro il 31 dicembre 2022.

In pratica ti permette di recuperare il 60% dei costi sostenuti e documentati. Questo vuol dire che, ogni pagamento, dovrà avvenire attraverso bonifico bancario o postale.

Come detto, quella di quest’anno è una proroga rispetto al 2021 e la differenza sostanziale riguarda la percentuale di detrazione d’imposta: l’anno scorso era del 90% mentre quest’anno è proprio del 60%.

Come per gli altri anni non ci sono limiti di spesa e la somma ti verrà restituita sull’IRPEF in 10 anni.

Facciamo un esempio:

Se hai una facciata e la ristrutturazione ti costa 100mila euro, il 60% ammonterà a 60mila euro. Questi soldi li andrai ad ottenere con una detrazione sull’IRPEF spalmata i 10 anni. Quindi 60mila/10 anni darà come risultato una detrazione annuale pari a 6mila euro all’anno.

Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Bonus facciate 2022: altri metodi di fruizione

Ci sono anche altri metodi per ottenere il bonus che non includono la detrazione sull’IRPEF: lo sconto in fattura e la cessione del credito. Prima di procedere ricorda che, se adotterai una di queste due procedure, la presentazione del visto di conformità sarà obbligatore anche per cifre al di sotto dei 10mila euro. Allo stesso modo servirà l’asseverazione tecnica di congruità delle spese.

Bonus facciate 2022: lo sconto in fattura

Lo sconto in fattura consiste nella diminuzione del corrispettivo. In poche parole c’è uno sconto sull’importo che si deve al fornitore che esegue i lavori. Questo sconto può essere uguale o inferiore alla detrazione d’imposta. Il fornitore applica quindi lo sconto in fattura e va a recuperare l’importo anticipato come credito d’imposta.

Bonus facciate 2022: la cessione del credito

In questo caso, invece, si andrà a cedere direttamente ad altri soggetti il credito d’imposta che è maturato durante l’esecuzione dei lavori. Questa cessione avviene a favore di banche, istituti finanziari, fornitori di beni e servizi ma anche a professionisti, enti o società.

Bonus facciate 2022: chi può chiederlo ed interventi ammessi

Come già detto, tutti i contribuenti possono richiedere questo bonus, l’importante è che siano in possesso, a vario titolo, dell’immobile che verrà interessato dai lavori. Possono fare richiesta anche residenti all’estero ed imprese.

Per ottenerlo, però, l’edificio dovrà trovarsi nella zona A o B o in zone che possono essere assimilate, come specificato dal DM 1444/1968. Possono essere effettuati lavori solo sulle superfici opache, balconi ed ornamenti, comprensivi di tinteggiatura esterna o pulitura.

Sono esclusi dall’elenco, invece, quei lavori che riguardano facciate interne non visibili dalla strada o da un suolo pubblico.

Bonus facciate 2022: novità e nuovi modelli

Oltre alla percentuale di detrazione, un’altra differenza entrata in vigore dal 7 febbraio 2022, riguarda la cessazione del credito d’imposta. Questo, infatti, potrà essere ceduto solo una volta.

Ciò significa che tu, da proprietario, potrai cedere il credito a banche o intermediari finanziari ma queste, a loro volta, non potranno cederlo ulteriormente. Anche i fornitori e le imprese che applicano lo sconto in fattura, potranno recuperarlo sotto forma di credito d’imposta e cederlo solo una volta nei confronti di banche e finanziarie, che, come detto, non potranno cederlo nuovamente.

Sono a disposizione anche i nuovi modelli per chiedere lo sconto in fattura o la cessione del credito. Trovi tutto su questa pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sullo stesso sito potrai reperire anche le risposte alle domande più frequenti inerenti al bonus facciate 2022, ti basterà cliccare qui.

Bonus facciate 2022: e se i lavori sono iniziati nel 2021?

Potresti aver cominciato i lavori per ristrutturare la tua facciata nel 2021, cosa succede in questo caso? Dipende.

Se sei un privato ed hai affrontato le spese nel 2021, ma i lavori non sono ancora terminati, potrai ricevere la detrazione pari al 90%. Se, invece, le spese le pagherai nel 2022 dovrai far riferimento al nuovo regime del 60%.

Se sei hai un’impresa varrà il cosiddetto principio di competenza. In sostanza potrai avere la detrazione del 90% se hai eseguito i lavori nel 2021 e questi sono stati accettati nello stesso anno, a prescindere, quindi, dalla data di pagamento.

Riassumendo

Bonus facciate 2022: come funziona la proroga
Bonus facciate 2022: come funziona la proroga

Puoi approfondire ulteriormente questo tema leggendo il testo della legge di Bilancio 2022 e del Decreto legge n.4 del 27 gennaio 2022 sulla Gazzetta Ufficiale.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp