Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro? Scontro sulle cifre

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro . Scopri i piani per i piccoli debitori e quali sono le indiscrezioni per gli altri.

4' di lettura

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro. Scopriamo qual è l’idea dell’attuale governo Meloni (scopri le ultime notizie sul fisco e sulle tasse e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche quali sono le posizioni degli altri partiti e in particolare di Matteo Salvini.

Indice

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro: le ipotesi al vaglio

Uno dei principali punti su cui l’attuale governo sta lavorando è la rottamazione delle cartelle esattoriali.

L’obiettivo è recuperare quanti più soldi possibile abbassando il peso delle sanzioni e dei debiti dei singoli cittadini.

L’esecutivo con sede a Palazzo Chigi ha bisogno di liquidità per tutte le misure che vanno approvate in queste settimane come riduzione delle accise, lotta al caro bollette e taglio dell’iva (ancora non approvato ma in mente al governo).

È idea del governo anche quella di eliminare numerose cartelle di pagamento che le fasce deboli della popolazione hanno maturato in questi mesi a causa del caro energia e dell’inflazione.

Scopri la pagina dedicata alla gestione dei debiti e a metodi per evitare il pignoramento.

In particolare i provvedimenti del governo prevedono:

  • stralcio automatico delle cartelle esattoriali fino a mille euro => questo provvedimento sarà applicabile solo per le cartelle emesse dal 2000 al 2016;
  • stralcio del 50 per cento della somma del debito maturata (escluse sanzioni e interessi) per le cartelle esattoriali tra i mille e i 3mila euro => questa opzione non mette d’accordo tutta la maggioranza.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro: che succede agli altri debitori?

Il discorso è diverso per gli altri debitori che invece hanno carichi pendenti più onerosi. Per loro la maggioranza sta valutando un nuovo piano di rateizzazione.

L’idea è quella di dare la possibilità ai contribuenti di dilazionare i pagamenti e di applicare un tasso di interessi tra il 5 e il 10 per cento (escluse sanzioni e oneri di riscossione).

Scopri cosa sta succedendo con le cartelle esattoriali inviate via pec dall’Agenzia delle Entrate con indirizzi mail non registrati e chi dovrà saldare i debiti in trenta giorni anziché sessanta per la nuova riforma del fisco.

Questa idea dell’esecutivo Meloni, apre lo spiraglio a tanti debitori che hanno cartelle esattoriali pendenti e fornisce loro una possibilità maggiore di rateizzare il dovuto.

Stando alle valutazioni della corte dei conti, in questo modo le casse dello Stato riceverebbero grandi somme di liquidità e, in particolare, potrebbero contare su incassi superiori a quelli registrati con l’ultimo maxi condono del 2016 (all’epoca le entrate furono di circa 9 miliardi di euro ndr).

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro? Scontro sulle cifre
Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro? Scontro sulle cifre

Cartelle cancellate da 1000 o 3000 euro: l’idea di Matteo Salvini

È di diverso avviso Matteo Salvini che invece sostiene una linea leggermente diversa da quella portata avanti dal partito di Giorgia Meloni.

Per le cartelle esattoriali tra i 1000 e i 3000 euro, la Lega sostiene infatti che è necessario che lo stralcio non riguardi solo il 50% del debito (esclusi oneri e sanzioni) ma bisogna arrivare all’80 per cento.

I partner di governo ci vanno però cauti su una maxi rateizzazione per evitare che a livello nazionale passi il concetto del mega codono del debito e si crei una grossa polemica.

Non a caso le forze di maggioranza non hanno mai parlato del piano per le cartelle esattoriali usando un nome specifico, proprio per evitare accostamenti alla grande rottamazione del 2016.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie