Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Consigli per gli acquisti » Risparmio e Investimenti / Pannelli solari liberi sui tetti

Pannelli solari liberi sui tetti

Pannelli solari liberi sui tetti: finalmente in vigore la legge che semplifica l'installazione degli impianti.

di The Wam

Settembre 2022

Pannelli solari liberi sui tetti: quattro mesi dopo il decreto parte definitivamente l’operazione pannelli facili. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

La norma era stata approvata ad aprile, ora sono stati finalmente pubblicati i decreti attuativi, l’ultimo tassello prima della definitiva entrata in vigore di questa importante semplificazione.

Pennelli solari liberi sui tetti, dunque. Che significa? Che ora basterà una semplice firma e alcune informazioni sull’inizio dei lavori. Bisognerà inviarle al proprio gestore di rete su un semplice modello che si può scaricare online. Subito dopo sarà possibile installare i pannelli solari sul tetto delle abitazioni o sui capannoni industriali.

Semplice e veloce. Sicuramente più rapido rispetto al tempo che è stato impiegato per scrivere i decreti attuativi.

Se sei interessato all’argomento puoi leggere le regole per installare i pannelli solari nel condominio, un focus su quanti ne servono per un famiglia e come funzionano quelli da balcone. Infine anche tutte le alternativa ai pannelli solari per risparmiare in casa.

Pannelli solari liberi sui tetti: rivoluzione

Questa norma rivoluziona il sistema energetico delle rinnovabili. Basti pensare che prima di questo decreto bisognava aspettare mesi, a volte anni, prima di ottenere le autorizzazioni necessarie per installare impianti oltre i 50 kw di potenza.

La norma è stata introdotta per spingere cittadini e imprese verso l’autoproduzione di energia. Gli impianti si possono realizzare praticamente ovunque. Si escludono solo gli edifici che hanno dei vincoli.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pannelli solari liberi sui tetti: duplice obiettivo

La legge si prefigge un duplice obiettivo:

Pannelli solari liberi sui tetti: tre passaggi

Per installare i pannelli solari, seguendo le indicazioni del decreto del Ministero della Transizione Ecologica, bisogna dunque seguire questi tre passaggi:

Pannelli solari liberi sui tetti: conviene?

Conviene installare dei pannelli solari sul tetto di un edificio. Decisamente sì. Un impianto fotovoltaico di grandi dimensioni rappresenta certo un investimento importante. Ma comporta subito un taglio del 30% sul costo della bolletta. Taglio che arriva fino all’azzeramento quando si è ammortizzato il costo iniziale.

Senza dimenticare un aspetto non irrilevante: la possibilità di cedere l’energia inutilizzata al Gs, che significa anche assicurarsi una rendita.

In pratica si può passare dall’attuale salasso (con le bollette sempre più care) a una possibile fonte di guadagno.

E il tutto senza dover perdere tempo tra uffici e autorizzazioni.

Pannelli solari liberi sui tetti: numeri impressionanti

Dicevamo, una rivoluzione. Ed è proprio così. La procedura veloce è stata estesa a impianti con una potenza che è quattro volte superiore a quella consentita fino a oggi.

Per il settore delle rinnovabili è un passo decisivo verso il futuro. Lo dicono anche i dati: la richiesta di impianti fotovoltaici è cresciuta in maniera esponenziale.

In modo così veloce che le aziende produttrici hanno difficoltà a reperire sul mercato le materie prime.

I numeri sono impressionanti: in Italia i tetti che verranno ricoperti da pannelli solari sono almeno 12 milioni.

Pannelli solari liberi sui tetti: le stime

Ci sono anche le stime riportate nell’ultima analisi del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (Snpa). Si stima che sui tetti potrebbe essere installata una potenza che oscilla tra i 73 e i 96 Gw di potenza.

E ipotizzando che il 4% dei tetti disponibili sia già stato utilizzato, la conclusione è che sfruttando gli edifici disponibili potrebbe produrre una potenza fotovoltaica tra i 70 e i 92 Gw.

Un quantitativo che consentirebbe di raggiungere il tetto di energia rinnovabile che avrebbe dovuto essere raggiunto entro il 2030.

In pratica, e se il modello unico sarà funzionante anche per gli impianti più grandi, l’obiettivo degli 8 gw all’anno sarebbe facile da raggiungere. Con notevoli vantaggi anche sul costo delle bollette.

Una accelerazione che potrebbe anche consentire di sostituire con maggiore facilità la dipendenza dal gas russo (e dalle oscillazioni impazzite dei prezzi del metano).

Per capirci, ogni volta che vengono installati 8 gw di impianti, possiamo risparmiare 2,5 miliardi di metri cubi di gas.

Chi parte subito potrebbe risparmiare qualcosa sulla bolletta del gas (e della corrente elettrica) già a partire dal prossimo inverno. E di questi tempi non è poco.

Pannelli solari liberi sui tetti: quanto costa

Ma quanto costa un impianto fotovoltaico? Nel costo – è importante saperlo – non deve rientrare solo l’acquisto e l’installazione, ma anche tutto l’insieme di variabili, come i costi per l’aggancio alla rete elettrica.

In genere un costo medio si aggira sui 12mila euro complessivi.

Ma dipende dalla grandezza e dalla potenza che viene espressa.

Ci spieghiamo meglio. Un pannello costa in genere 1.500 euro a kw, a cui bisogna aggiungere l’Iva al 10%. E quindi un impianto di 3kw può avere un costo di 4.500 euro.

Ci sono poi altri costi:

I costi di manutenzione sono praticamente nulli. Un impianto ha una vita media di circa 30 anni.

Si rientra dall’investimento in 6, 7 anni. Entro i 20 anni si produce un guadagno di circa 8.000 euro.

A pensarci ora, guadagnare per riscaldare e illuminare la casa, sembra una ipotesi irrealizzabile. Ma in fondo, come abbiamo visto, è possibile.

E da oggi anche molto semplice.

È importante sapere che ci sono numerose agevolazioni per l’acquisto e l’installazione dei pannelli solari.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp