Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali / Bonus attività fisica 2023: per chi e quanti soldi prevede

Bonus attività fisica 2023: per chi e quanti soldi prevede

Vediamo gli ultimi aggiornamenti sul Bonus attività fisica 2023, a chi spetta l’agevolazione e quali sono i suoi importi.

di Alda Moleti

Giugno 2023

Nell’articolo di oggi vedremo quali sono gli importi del Bonus attività fisica 2023 e a chi spetta l’agevolazione (scopri le ultime notizie sul fisco e sulle tasse e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Come funziona il Bonus attività fisica 2023?

Il Bonus attività fisica 2023 altro non è che il contributo introdotto dalla legge di Bilancio 2022 (Legge n. 234/2021, art. 1, comma 737) e chiamato credito d’imposta per lo svolgimento di attività fisica adattata (Afa).

Si tratta infatti di un rimborso, sotto forma di credito d’imposta, per le spese affrontate per l’attività fisica adattata dal 1°gennaio al 31 dicembre 2022.

Per scendere più nello specifico il bonus spetta, come precisa l’Agenzia delle Entrate, “per gli esercizi fisici prescritti per situazioni specifiche, come patologie croniche o disabilità fisiche, svolte, anche in gruppo, sotto la supervisione di un professionista competente e in luoghi e strutture non sanitarie (come le “palestre della salute”), con lo scopo di migliorare il livello di attività fisica, il benessere e la qualità della vita delle persone“.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

A chi spetta il Bonus attività fisica 2023?

Chiariamo subito il Bonus attività fisica 2023 è un’agevolazione che al momento non può più essere richiesta. La domanda andava infatti presentata dal 15 febbraio 2023 al 15 marzo 2023, sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Hanno perciò diritto al bonus solo quanti hanno inviato la domanda nel termine prestabilito. Il contributo inoltre si riferisce ad un rimborso per le spese già pagate e sostenute nell’arco del 2022.

Il credito d’imposta sarà infatti utilizzabile inserendo le spese agevolabili nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2022, cioè quella che si compila nel 2023. Poi si otterrà uno sconto sulle tasse da pagare relativo sempre alla dichiarazione del 2022 e pari alla percentuale di rimborso stabilita.

Qual è la percentuale di rimborso del Bonus attività fisica 2023?

Il 24 marzo 2023 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento che stabilisce la percentuale di rimborso che i beneficiari otterranno come Bonus attività fisica 2023.

Questo tipo di contributi prevede infatti che la percentuale del credito di imposta sia stabilita solo dopo aver raccolto tutte le domande e identificato tutti i beneficiari. Poiché, al fine di assegnare una somma a tutti quelli che ne hanno diritto, la percentuale di rimborso viene stabilita solo dopo e tenendo in considerazione i fondi disponibili.

Ad ogni modo, ci sono buone notizie per i beneficiari del Bonus attività fisica 2023 perché la percentuale del credito d’imposta sarà pari al 97,5838% delle spese sostenute, quindi vicina al 100%.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=ZjvFepAiRKQ&w=560&h=315]

Come si ottiene il rimborso del Bonus attività fisica 2023?

Il Bonus attività fisica 2023 consiste in un rimborso sotto forma di credito d’imposta, quindi i beneficiari non ricevono un versamento su conto corrente. Semplicemente, calcolata la percentuale spettante di rimborso in base alle spese sostenute, si ottiene uno sconto sulle tasse da pagare a fine anno.

Il bonus andava però prima richiesto online e solo dopo le spese possono essere inserite nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2022.

In parole povere, solo chi ha richiesto il Bonus attività fisica 2023, inviando l’apposita domanda, può adesso inserire le spese nella dichiarazione dei redditi e usufruire dell’agevolazione.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Dove inserire le spese del Bonus attività fisica 2023 nel modello 730?

Come detto, per utilizzare il credito d’imposta del Bonus attività fisica non basta averlo richiesto, ma è anche necessario inserire le spese nella dichiarazione dei redditi 2023, relativa all’anno d’imposta 2022.

Nello specifico, all’interno del modello 730 le spese vanno inserite nel Quadro G, quello dei crediti d’imposta, al rigo G15. Poi nella colonna 1 del rigo va inserito il codice dell’agevolazione, che è 12 (Decreto 5 maggio 2022), e nella colonna 2 l’importo spettante come credito d’imposta per il Bonus attività fisica.

Bonus-attività-fisica-2023-modello-7302023
Il Quadro G del modello 730/2023.

Esempio di calcolo e di applicazione del Bonus attività fisica 2023

Può essere utile fare un esempio pratico per capire effettivamente come funziona il credito d’imposta per l’attività fisica.

Immaginiamo di aver speso 1.000 euro nell’arco del 2022 e di aver richiesto il credito d’imposta del Bonus attività fisica. Poiché il credito d’imposta viene assegnato nella misura del 97,5838% delle spese ammesse, a noi spetta il 97,5838% di 1.000 euro, che in totale sono circa 976 euro.

Andando a compilare la dichiarazione dei redditi del 2022, cioè il modello 730/2023 o il modello Redditi PF, le spese andranno inserite all’interno e si otterrà uno sconto sulle tasse pari a 976 euro circa.

Se non è possibile usare tutti i 976 euro di credito d’imposta nell’anno 2023, perché si paga un ammontare non sufficiente di tasse, allora il credito residuo potrà essere usato negli anni successivi. Le spese cioè andranno inserite nelle dichiarazioni degli anni seguenti fino ad esaurimento del credito disponibile.

Ci sarà una proroga per richiedere il Bonus attività fisica?

Il Bonus attività fisica è una misura introdotta nella legge 2022, tuttavia l’agevolazione non è stata rinnovata dalla legge di bilancio 2023. Quindi, a meno che non si interverrà in altro modo, al momento non sono previste proroghe.

Ricordiamo infatti che i termini per richiedere il Bonus attività fisica 2023 sono scaduti a marzo e non è più possibile inviare domanda per ottenere il contributo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sui Bonus fiscali:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp