Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensione di reversibilità tolta ai giovani: proposta Ocse

Pensione di reversibilità tolta ai giovani: proposta Ocse

Pensione di reversibilità tolta ai giovani: l'Ocse, nel suo ultimo rapporto sull'Italia, propone un limite anagrafico da rispettare per avere diritto alla reversibilità. Cosa accadrà?

di Carmine Roca

Gennaio 2024

Pensione di reversibilità tolta ai giovani: cosa sappiamo sulla proposta dell’Ocse? Ne parliamo in questo articolo (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pensione di reversibilità tolta ai giovani: il rapporto Ocse

La pensione di reversibilità è finita nel mirino dell’ultimo Rapporto Ocse sull’economia italiana, che vorrebbe suggerire al governo Meloni i passi da seguire per ridurre il debito pubblico italiano, che rimane il più alto tra i Paesi presi in esame, in considerazione del rapporto con il Prodotto Interno Lordo (PIL).

Oltre che del taglio di diverse misure previdenziali anticipate e degli assegni più alti (ad esempio quelli di importo superiore a 5.000 euro al mese), nel rapporto Ocse si parla dell’eventualità di togliere le pensioni di reversibilità ai beneficiari più giovani.

L’Italia risulta essere, tra i Paesi sotto esame, quello che spende di più per garantire le pensioni ai superstiti: circa il 2,5% del PIL del 2019.

L’Ocse consiglia, ma questo non significa che il governo Meloni dovrà prendere obbligatoriamente in considerazione il parere o il risultato del Rapporto. Anzi, quasi certamente tutto rimarrà uguale, con buona pace dell’Ocse e per il sollievo dei giovani beneficiari dell’assegno di reversibilità.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pensione di reversibilità tolta ai giovani: cosa propone l’Ocse?

Ma cosa propone l’Ocse in tema di pensioni di reversibilità? Prima di tutto l’introduzione di un limite anagrafico oltre cui sarà consentito accedere alla prestazione riservata ai familiari superstiti del pensionato deceduto.

Ad oggi, non è prevista alcuna limitazione anagrafica: il coniuge ha diritto alla pensione di reversibilità, a prescindere dall’età anagrafica, requisito, invece, da rispettare per i figli che possono svolgere un’attività lavorativa.

Il diritto alla prestazione viene meno una volta compiuti 18 anni (se non proseguono gli studi), 21 anni (terminata la scuola superiore) o 26 anni, a prescindere se abbiano terminato o meno gli studi universitari.

Il limite anagrafico, però, “colpirebbe” soprattutto il coniuge, con l’introduzione di un’età prestabilita, che dà diritto alla prestazione. In pratica come accade con la pensione di vecchiaia, accessibile al compimento del 67° anno di età, ma a prescindere dall’anzianità contributiva maturata.

Limite di età per la pensione di reversibilità: cosa farà il governo?

Dunque, l’obiettivo dell’Ocse è togliere la pensione di reversibilità a chi è in età da lavoro, evitando il disincentivo sulla partecipazione dei beneficiari di tali prestazioni al mercato del lavoro.

Mentre in Italia il parere dell’Ocse quasi certamente non verrà preso in considerazione, in Germania si sta seriamente pensando di cancellare la pensione di reversibilità sotto a una certa età, con l’obiettivo di recuperare forza lavoro.

Per far sì che anche in Italia, l’argomento “limite di età per le pensioni di reversibilità” possa diventare fattibile, è necessario che la spesa per le pensioni aumenti sensibilmente nei prossimi anni (cosa che accadrà, almeno fino al 2040, secondo il Rapporto Ocse). A quel punto la prestazione ai superstiti potrebbe finire sotto osservazione.

A chi spetta la pensione di reversibilità?

La pensione di reversibilità può essere richiesta dal o dai:

C’è un’eccezione: i figli studenti possono godere della pensione di reversibilità anche se svolgono un’attività lavorativa con reddito annuo non superiore ad un importo pari al trattamento minimo annuo di pensione previsto dal Fondo Pensioni lavoratori dipendenti maggiorato del 30%.

Se non sono presenti coniuge e figli, la pensione di reversibilità può essere richiesta:

In che percentuale spetta la pensione di reversibilità?

L’importo della pensione di reversibilità è calcolato in percentuali, sulla base della pensione percepita dal defunto.

Spetta:

Pensione di reversibilità tolta ai giovani
Pensione di reversibilità tolta ai giovani: in foto una giovane urla disperata.

Faq sulla pensione di reversibilità

Dove richiedere la pensione di reversibilità oltre al sito INPS?

In alternativa all’inoltro online della domanda per la pensione di reversibilità, il richiedente o la richiedente può fare richiesta tramite:

Quali documenti allegare alla domanda per la reversibilità?

Alla domanda per la pensione di reversibilità vanno allegati diversi importanti documenti, quali:

Per quanto tempo si riceve la pensione di reversibilità?

Non c’è una durata prestabilita. Semplicemente si continuerà a ricevere l’assegno di reversibilità fino a quando si rispetteranno i requisiti richiesti dalla legge.

Quali sono i limiti reddituali da rispettare per evitare il taglio della reversibilità?

Nel 2024, i nuovi limiti reddituali oltre i quali è prevista la riduzione dell’importo della pensione di reversibilità sono i seguenti:

Ricordiamo, però, che se il soggetto beneficiario è il coniuge con a carico figli minoriinabili o studentinon verrà applicata alcuna riduzione del trattamento, a prescindere dal reddito personale dichiarato.

La pensione di reversibilità dopo quanti anni di matrimonio spetta?

Il diritto alla pensione di reversibilità, per il coniuge superstite, spetta a prescindere dalla durata del matrimonio. I mesi o gli anni nei quali si è stati sposati non influiscono sul diritto alla prestazione: anche un solo giorno di matrimonio basta, al coniuge superstite, per ricevere la quota di pensione di titolarità del coniuge defunto.

Chi decide delle controversie per la pensione di reversibilità?

Le controversie sulla ripartizione della pensione di reversibilità tra coniuge superstite ed ex coniuge sono sempre di competenza del giudice/tribunale ordinario.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp